rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Apple TV+

Constellation, come finisce la prima stagione della serie fanta-thriller di Apple TV+

Cosa succede nell'ultimo episodio "Con questi frammenti ho puntellato le mie rovine"

Con l'uscita, mercoledì 27 marzo, dell'ottavo episodio, intitolato Con questi frammenti ho puntellato le mie rovine, si è conclusa la prima stagione di Constellation, la serie di Apple TV+ che mischia fantascienza e thriller, creata da Peter Harness e Sean Jablonski partendo da una "ghost story", una storia di fantasmi. 

E in effetti di presenze strane, che i personaggi della serie chiamano fantasmi, ce ne sono parecchie in Constellation, così come di trame che si intrecciano. Per provare a mettere ordine, quindi, abbiamo messo insieme questa sintesi-spiegazione del finale della prima stagione di Constellation.

Cosa è successo nella penultima puntata 

In Attraverso lo specchio, episodio numero 7, abbiamo assistito all'apice della tensione in quello che possiamo chiamare come "triangolo dell'amore" di Constellation, ovvero quello tra le due Alice - quella che parla svedese e quella che non lo parla - e l'unica Johanna Ericsson rimasta in vita tra le due dimensioni (e interpretata da Noomi Rapace). 

In quello che d'ora in poi chiameremo "mondo 1" Jo, dopo aver accidentalmente ferito il marito, ha portato Alice 1 alla baita per sfuggire ai tentativi di rinchiuderla e curarla forzatamente, nel mondo 2 è papà Magnus che, dopo il disastroso funerale di Jo con Paul che ha dato di matto vedendo la collega morta, ha acconsentito all'idea di Alice di andare in quella stessa baita. 

Qui però i due mondi (senza Garibaldi... ok scusate) sono venuti in contatto. Alice 2 ha visto arrivare la macchina con Jo e Alice 1, e anche Jo si è accorta di Alice 2. Quindi in pratica è partita una ricerca reciproca, e Jo a un certo punto ha portato con sé Alice 1 in cerca della baita gemella dove si sarebbe dovuta trovare Alice 2, ma Alice 1 si è allontanata dalla madre (con il CAL, abbandonato subito dopo sulla neve) ed è finita appunto in quella baita. 

Allo stesso modo, Alice 2 si è allontanata di nuovo da Magnus, che già l'aveva trovata infreddolita nella vasca (dove l'aveva messa Jo quando si erano incrociate), e andando a cercare la sua mamma è finita nella baita gemella della sua dimensione. In breve, entrambe le bimbe finiscono nei rispettivi armadi delle baite abbandonate, e tramite il registratore Fisher Price per bambini, che Jo aveva preso per ascoltare le registrazioni degli osservatori gemelli danesi, le due Alice riescono a comunicare tra loro. 

Quando intercetta le loro comunicazioni e scopre che le bimbe sono bloccate nell'armadio Jo lascia la sua baita, che a causa di una lampada prende fuoco. Arriva a salvare Alice 1, mentre la baita gemella ridiventa la loro e quindi da abbandoinata diventa incendiata, ma mentre la rianima arrivano i soccorsi in cerca di Alice 1 (con Magnus 1 e la polizia che arresta Jo) e di Alice 2 (con Magnus 2 e la polizia allertata quando ha notato la fuga della figlia).

C'è un momento in cui Magnus 2 intravvede la sagoma di Jo, che intanto dice a Alice 2 di andare da suo padre, e che poi troverà il modo di andare da lei. Alice obbedisce, dice alla madre che le vuole bene in svedese, Jo rispinde, e l'incrocio tra i due mondi finisce. E nel mondo 1 Jo è disperata di non trovare più la sua Alice, mentre la polizia la porta via. Alice 2 torna alla baita con Magnus 2, gli dice di aver visto la mamma e gli chiede se anche lui l'ha vista. "Non lo so" risponde il padre, mentre invece Alice 1 è in ospedale e ha una visione in cui ritrova Valja, che le parla in russo e la invita a seguirla per trovare la mamma. Alice 1 si sveglia, Magnus 1 la informa che Jo è stata ricoverata ed è con Irina Lisenko, la capa della Roscosmos. 

Prima di passare all'ultimo episodio, però, c'è ancora una cosa da ricordare: nella foga della ricerca di Alice 1, Henry Caldera si è trovato da solo, oscillando tra una dimensione e l'altra e trovando il CAL lasciato da Alice 1. Intanto Bud Caldera ha ricevuto la visita di Paul Lancaster, a cui ha sparato per sfuggire alle domande pressanti sulle differenti dimensioni. 

E mentre Henry si trova di fronte alla baita in cui Jo sta recuperando Alice 1, e mentre Bud spara a Paul, avviene lo scambio dimensionale: Bud si ritrova ad aiutare Jo e Alice 1 senza sapere chi siano, Henry chiama i soccorsi per Paul e viene arrestato per la morte di Ian Rogers (il complottista buttato giù dalla nave) e il tentato omicidio di Paul. Ora sì, passiamo all'episodio finale.

Jonathan Banks in Constellation

Cosa succede nell'ultimo episodio di Constellation

La puntata che conclude la stagione si apre con la scena di Jo che registra il suo messaggio per Alice quando la sua vita è in pericolo, da sola sull'ISS con il cadavere di Paul. "I miei occhi saranno sempre su di te, in ogni caso" sono le parole profetiche della madre, che ci portano al presente dove nel mondo 1 Jo viene portata in un ospedale gestito da suore, alla presenza di Irina Lisenko. Mentre Bud nel corpo di Henry Caldera trova il registratore nella macchina di Jo e ascolta la registrazione di sé stesso - Henry che si meraviglia di vedere i suoi compagni vivi quando era sicuro fossero morti, la nostra protagonista viene sottoposta a un elettroshock che sembra più che altro una minaccia di bruciarle il cervello.

Bud realizza di preferire di gran lunga vivere in questa dimensione dove lui è un premio Nobel e non un ubriacone sconvolto dall'aver visto i suoi compagni morire, perciò distrugge il CAL con un'ascia, e anche la resistenza di Jo sembra rompersi. Ma non è così. 

Sempre nel mondo 1 Alice prova a spiegare al padre che la Jo che è tornata da loro non è la loro Jo, e che la loro è morta, e che c'è un'altra Alice da cui Jo dovrebbe tornare, ma Magnus comprensibilmente prova a razionalizzare la cosa parlando del problema mentale della moglie, che le fa dire delle cose assurde a cui Alice ha creduto. 

Jo, teoricamente Jo 2 nel mondo 1, riceve la visita di Irina mentre sta effettuando un'ecografia per il bambino che porta in grembo, e l'ecografa dice appunto a Irina che l'immagine è distorta, adducendolo a un problema della macchina. 

Anche il povero Henry è ingiustamente detenuto al posto di Bud, per l'omicidio di Rogers e il tentato omicidio di Paul, ma Henry respinge ogni accusa invocando test del DNA e test della verità. E anche le sue spiegazioni risultano del tutto insensate ai detective che lo interrogano di fronte al suo sconcertato avvocato. 
Quell'infame di Bud dice a Frederic che è stata Jo a distruggere il CAL, accettando signorilmente le scuse e le promesse di licenziamento, per poi scivolare subito in uno squallido discorso sull'inadeguatezza delle donne con "le macchine complicate".

Jo si sveglia nella notte chiamando il nome della figlia e accusando ancora gli effetti dell'elettroshock, per rendersi anche conto di essere reclusa nella stanza. La mattina dopo a casa Alice chiede notizie sulla (non)madre, e il padre le dice che non gliela farà vedere finché crederà alle sue follie. Jo prova a far valere le sue ragioni a Irina, che invece si ostina a consigliarle di prendere le pillole e in pratica credere alla nuova sé.

Ma l'insistenza di Irina sembra in qualche modo sincera, anche se Jo non se ne rende conto, preoccupata com'è di rivedere (la sua) Alice, e la capa della Roscosmos insiste dicendo di averle fatto creare delle pillole apposta per la sua condizione di gestante. La discussione va avanti finché Jo non sente delle strane urla provenire da sopra, e Irina la "minaccia" parlando di un paziente incurabile per poi andarsene: Jo la trattiene e quando la tocca rivede la cosmonauta morta che aveva colpito la ISS. 

Questa cosa significa che Irina è quell'astronauta, nonché la Valja che vede Alice, morta in una dimensione parallela: ma se il suo corpo è presente anche in questa dimensione, in mondo 1, vuol dire che nello spazio di mondo 1 c'è anche il corpo di Jo 1. Ci torniamo dopo su questo aspetto. 

Jo quindi capisce chi è Irina e per farsi capire ripete in russo le frasi disperate che aveva sentito in quella registrazione della cosmonauta sovietica morta, e quindi Irina chiama Henry per discutere del problema. Peccato che al telefono ci sia invece Bud, mentre lo sfortunato Henry è ancora alle prese con l'interrogatorio, parlando di cose che semplicemente non esistono nel mondo 2, come il CAL e la morte di Paul nello spazio. 

In ospedale Jo riceve la visita di Ilja, che a parole invita Jo a prendere le pillole per il suo "burnout" e i problemi di memoria e la informa della propria prossima nomina a successore di Irina, alle prese comunque con problemi di salute. Jo è arrabbiata perché teme di aver perso anche il suo amico, ma quando lui la saluta le lascia in mano le chiavi per uscire di lì. Anche Magnus 1 e Magnus 2 hanno bisogno di parlare, e raccontano le proprie difficoltà alla stessa psicologa da cui era andata Jo all'inizio (bellissima l'inquadratura con la psicologa e i due Magnus). 

E quindi Bud va da Irina, che nell'abbraccio percepisce subito un odore diverso nel suo amato. E Bud va subito al punto svelando la propria provenienza da un mondo dove Irina Valentina Lisenko è morta nello spazio e dove adesso si trova Henry a vivere i frutti degli errori di Bud, che invece si gode i benefici della vita di Henry. Per cui Bud dice che non prenderà più le pillole e rimarrà per sempre in questa dimensione a lui più favorevole. 

Quella stessa sera Jo avvia l'evasione con le chiavi datele da Ilja, ma prima va a vedere chi è il paziente incurabile, e vi trova due inquietantissimi uomini all'apparenza identici e all'apparenza russi che la chiamano mamma. E invece di scappare ancor più velocemente Jo decide di tornare nella sua cameretta, a riflettere se non sia davvero il caso di prendere le pillole prima di finire come quei due. 

Alice 1 parla con Wendy, a cui confessa le sue convinzioni sulle due dimensioni parallele. Wendy le risponde molto intelligentemente che avere quella "mezza mamma" è meglio di non avere più nessun padre. Anche Alice 2 videochiama la sua Wendy, chiedendo come stia il padre dopo quella crisi al funerale di Jo, così Wendy racconta del tentato omicidio di Bud e di come suo padre sia strano da quando è tornato. E anche in questo caso Wendy dà una bella lezione all'amica, ricordandole quanto sia buono suo papà Magnus. 

Dunque Alice 1 va dal padre per dirle che non crede più a quelle storie, solo per convincerlo a portarla a visitare Jo. Magnus acconsente e le dà una scatola di robe trovate intorno alla baita, compreso il registratore "ponte" tra le dimensioni. E infatti anche Alice 2 lo ritrova durante il trasloco. Le due bambine iniziano quindi a parlare, mentre Jo in ospedale suona il pianoforte. 

Alice 2 vorrebbe riparlare con la mamma, la sua mamma, ma Alice 1 di fatto dice addio all'altra sé stessa, per tenersi la mamma che le è capitata, nel frattempo affranta dalla tristezza di dover comunque rinunciare a una Alice.

Ma Alice 2 la prende con filosofia, e in svedese spiega al padre che non è arrabbiata con l'altra sé, e coraggiosamente accetta che la sua mamma sia finita da un'altra Alice. Henry intanto riceve la brutta notizia che il test del DNA conferma che lui è Bud, mentre la macchina della verità conferma solo che lui crede davvero alle cose che dice. Scatta perciò l'arresto per l'incolpevole Henry. È invece beffardo Bud che va a trovare l'Ian Rogers della sua dimensione, che fa da guida in tour dell'orrore sulla storia di Jack lo Squartatore, e gli regala un mazzo di fiori con auguri di lunga vita.

La mattina dopo Irina torna a trovare Jo, che come prima cosa chiede chi siano gli uomini al piano di sopra. La risposta "c'è solo un uomo sopra" è la conferma che Irina sa tutto, da sempre. Spiega infatti che si tratta del primo uomo andato nello spazio, e subito dopo torna a consigliare alla donna di prendere le pillole e fare gli esercizi per di fatto "entrare nel personaggio" di Jo 1, altrimenti "ti spezzerai in due". 

"Sono morta lassù? Potrò mai tornare indietro? Ci sono due te, una viva e una morta? Ci sono due me?" chiede ancora Jo, e la risposta di Irina suona come "a che ti serve saperlo?". "Accetta la realtà com'è, sei anche fortunata, lascia andare il rsto" è il consiglio definitivo di chi sa che "non si può tornare indietro" mai (beh, Bud e Henry avrebbero da obiettare). Jo sembra finalmente cedere, e poco dopo vediamo arrivare da lei Alice 1, mentre Magnus 1 resta in disparte.

Alice 1 spiega a Jo la sua convinzione sul fatto che Alice 2 alla fine si sia fatta una ragione di come sono andate le cose (e ha ragione). "Tua madre sarebbe molto fiera di te" dice Jo. "Tu sei fiera di me?" chiede la bambina. "Sì" è la risposta che sancisce una sorta di alleanza in nome del "io ho bisogno di una mamma e tu hai bisogno di un'Alice, accontentiamoci". 
Dopo Jo mostra a Magnus il disegno della Valja fatto da Alice, che corrisponde a ciò che lei ha visto lassù; Magnus prova a razionalizzare anche questo, dicendo che avrà sentito parlare la madre, e Jo gli annuncia che è pronta a prendere le pillole, anche se ciò comporterà dimenticarsi della sua vita nell'altra dimensione, e portare avanti la gravidanza. 

A proposito: Irina riguarda l'ecografia con quella strana interferenza e decide che basta, è arrivato il momento di gettare la maschera: prende il computer e scrive una email a tutti gli astronauti che conosce per confessare che per anni ha taciuto la consapevolezza che viaggiare nello spazio conduce alla follia, invitando chi ha avuto esperienze strane a contattarla.

Rosie - Davina Coleman and James D’Arcy in Constellation

L'epilogo conclusivo di Constellation

Dopo questo momento catartico, arriviamo al termine della stagione. Nel mondo 2 Paul si sveglia in un ospedale, dicendo di aver visto qualcosa, ma non sapremo cosa, almeno per ora. Perché invece vediamo Jo che torna a casa con la sua famiglia, riuscendo finalmente a far ammettere al marito che lei non sembra quella che era prima. Un abbraccio suggella la nuova vita che inizia, mentre Irina parla con Alice 1 in disparte, che scopre il secondo nome Valentina e il soprannome Valja di Irina Lisenko, e fa 2+2 con la sua visione.

Jo 2 e Alice 1 si prendono un ultimo momento per sé stesse, con la figlia che fa una semplice domanda: "Ma se io sono di qui, e papà è di qui, mentre tu sei di lì, il bambino che nascerà di dove sarà?". La domanda resta inevasa, ma sentiamo ancora una volta il discorso di Jo dallo spazio, mentre vediamo la ISS con dentro il corpo di Jo1...  che nell'ultima scena della serie si anima, afferra l'iPad con il volto suo e di Alice e apre l'occhio che le resta, lasciando questo fantastico cliffhanger per la stagione 2 di Constellation.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Constellation, come finisce la prima stagione della serie fanta-thriller di Apple TV+

Today è in caricamento