rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
La sentenza / Milano

Nuova condanna per il tesoriere della Lega Alberto Di Rubba

Riconosciuto colpevole di peculato in una tranche dell'inchiesta sulla Lombardia Film Commission.  Deve scontare due anni e dieci mesi con interdizione perpetua dai pubblici uffici

Il "tesoriere" della Lega Alberto Di Rubba,lo scorso aprile nominato amministratore federale del Carroccio, è stato condannato a due anni e dieci mesi con interdizione perpetua dai pubblici uffici per peculato. La sentenza è stata emessa dal gup di Milano Natalia Imarisio in una tranche dell'inchiesta sulla Lombardia Film Commission. 

Il procuratore aggiunto Eugenio Fusco e il sostituto Stefano Civardi avevano chiesto una condanna a 3 anni. È stato invece rinviato a giudizio il commercialista Andrea Manzoni, imputato con altre persone di bancarotta fraudolenta aggravata della società New Quien, dichiarata fallita dal tribunale di Milano il 16 marzo 2021. Per lui il processo si aprirà il prossimo il 23 novembre 2023.

Manzoni e Di Rubba erano stati già condannati, nel giugno 2021, per il filone principale rispettivamente a 4 anni e 4 mesi e 5 anni per il caso della compravendita del capannone di Cormano, acquistato dalla Lombardia Film Commission, con la quale sarebbero stati drenati 800mila euro di fondi pubblici.

Al centro della nuova tranche di indagine c'era anche la vicenda di peculato relativa alla società Areapergolesi, contestata appunto a Di Rubba e all'amministratore della stessa società Giuseppe Digrandi, che aveva già patteggiato. Di Rubba, invece, ha scelto il rito abbreviato e oggi 12 luglio è stato condannato.

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova condanna per il tesoriere della Lega Alberto Di Rubba

Today è in caricamento