Venerdì, 17 Settembre 2021

Amnesty International: "Fermare uccisioni di giornalisti in Siria"

I giornalisti non sono gli unici obiettivi civili, ma finora 36 di loro sono stati uccisi in quelli che sono apparsi attacchi mirati

Nel corso degli ultimi due anni in Siria, decine di giornalisti sono stati imprigionati ingiustamente, torturati, sottoposti a sparizioni forzate e uccisi dalle forze governative e dai gruppi armati d'opposizione, nel tentativo di impedire loro di occuparsi della situazione del paese, comprese le violazioni dei diritti umani.

In un rapporto reso pubblico in occasione della Giornata mondiale per la libertà di stampa, Amnesty International ha descritto decine di casi di giornalisti presi di mira dall`inizio della rivolta del 2011 e ha reso omaggio al ruolo determinante dei 'citizen journalist', molti dei quali rischiano la vita per informare il mondo su cosa accade in Siria e, come i loro colleghi professionisti, vanno incontro a rappresaglie.


I giornalisti non sono gli unici obiettivi civili, ma finora 36 di loro sono stati uccisi in quelli che sono apparsi attacchi mirati.

Fonte: Amnesty International →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amnesty International: "Fermare uccisioni di giornalisti in Siria"

Today è in caricamento