Venerdì, 30 Luglio 2021

Il bimbo nato con 131 giorni di anticipo: per i medici aveva zero possibilità di sopravvivere, ma lui ce l'ha fatta

La storia del piccolo Richard che da poco ha spento la prima candelina. Ed è entrato nel guinnes dei primati

Foto di repertorio

E' nato con più di 4 mesi di mesi in anticipo dopo che la madre era stata ricoverata d'urgenza per complicazioni. Per la precisione il piccolo Richard è venuto alla luce 131 giorni prima della data prevista. Un parto così prematuro che secondo i medici del Children's Minnesota hospital che hanno avuto in cura la madre che il neonato le speranze erano poche, anzi nulle... E invece un paio di settimane fa, il 5 giugno, Richard ha spento la sua prima candelina. Ed è entrato di diritto nel guinnes dei primati come il bimbo "più premauturo" che sia riuscito a sopravvivere.  

richard guinnes-3

Come spiegano i media americani, alla nascita Richard pesava appena mezzo chilo: era così piccolo che i genitori avrebbero potuto tenerlo in un palmo delle loro mani. Per i sanitari i genitori Rick e Beth non dovevano farsi illusioni: il loro bimbo aveva lo 0% delle possibilità di farcela. E invece Richard si è aggrappato alla vita con tutte le sue forze. E ha vinto. 

Il bambino è tornato a casa lo scorso dicembre dopo ben 6 mesi passati in ospedale. Una battaglia, quella del piccolo, resa ancora più complicata dalla pandemia. A causa delle restrizioni da Covid-19, ai genitori non era infatti consentito passare la notte con lui. Ma Rick e Beth sono riusciti comunque a trasmettergli tutti il loro amore. "Abbiamo fatto in modo di andarlo a visitare ogni giorno per garantirgli tutto il nostro sostegno" ha detto il padre ai media locali. "Penso che in qualche modo gli abbiamo fatto sentire che su di noi poteva contare...".  

Fonte: 7news.com.au →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bimbo nato con 131 giorni di anticipo: per i medici aveva zero possibilità di sopravvivere, ma lui ce l'ha fatta

Today è in caricamento