rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021

Salvini candidato sindaco, è polemica a Milano: "Non ha mai amministrato nulla"

Il sogno di Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, è chiaro: candidarsi alle Amministrative dell'anno prossimo e diventare sindaco di Milano

Le elezioni Comunali a Milano, l'anno prossimo, saranno con ogni probabilità un evento decisivo per il futuro prossimo della politica italiana.

E' soprattutto a destra che il voto nel capoluogo lombardo potrebbe spostare definitivamente gli equilibri.

Il sogno di Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, è chiaro: candidarsi alle Amministrative dell'anno prossimo e diventare sindaco di Milano. L'unico elemento che potrebbe fargli cambiare idea è un eventuale voto per le Politiche nel 2016.

Il sociologo Aldo Bonomi si dice certo che "Milano sarà un laboratorio dei cambiamenti della politica italiana" e forse per la prima volta anche nel centrodestra potrebbero svolgersi le primarie.

Secondo la Stampa l'ipotesi primarie è probabile, si dicono favorevoli Giulio Gallera, coordinatore cittadino di FI, Roberto Maroni, Giovanni Toti. Nelle primarie la presenza sul territorio sposta gli equilibri e in tanti pensano che ne uscirebbe incoronato Salvini.

 «Il problema è che a Milano il centrodestra è sotto di 20-22 punti rispetto al centrosinistra - fa i conti Riccardo De Corato, già vicesindaco con Albertini e Moratti, passato a Fratelli d’Italia -, la mia domanda è: Salvini è in grado di recuperarli? Servono 470 mila voti, in gran parte di gente che non va più ai seggi. Considerato che tra gli astenuti c’è il ceto medio moderato, ripeto: Salvini è in grado di riportarli alle urne?». L’impresa non è facile.  

De Corato alla Stampa dice anche: "Salvini dovrebbe dimostrare di saper amministrare, cosa che in vita sua non ha mai fatto".

Fonte: La Stampa →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini candidato sindaco, è polemica a Milano: "Non ha mai amministrato nulla"

Today è in caricamento