Sabato, 31 Luglio 2021

"Non avrete il mio odio": parla il compagno dell'agente ucciso sugli Champs-Elysées

Commuovono la Francia intera le parole di Etienne Cardiles, il compagno dell'agente di polizia Xavier Jugelé ucciso nell'attacco di giovedì 20 aprile sugli Champs Elysées. La cerimonia di commemorazione si è svolta nel cortile della prefettura di Parigi, di fronte, tra gli altri, a Francois Hollande, Emmanuel Macron e Marine Le Pen

Un discorse forte, potente, senza la minima traccia di odio. Commuovono la Francia intera le parole di Etienne Cardiles, il compagno dell'agente di polizia Xavier Jugelé ucciso nell'attacco di giovedì 20 aprile sugli Champs Elysées.

La cerimonia di commemorazione si è svolta nel cortile della prefettura di Parigi, di fronte, tra gli altri, a Francois Hollande, Emmanuel Macron e Marine Le Pen.

"Quando sono arrivati i primi messaggi che davano notizia ai parigini di un grave evento in corso e che un poliziotto aveva perso la vita, una voce sottile mi ha detto che eri tu - ha ricordato Etienne Cardiles, visibilmente commosso - ma mi ha anche suggerito la formula generosa e guaritrice: non avrete il mio odio".

Per combattere l’integralismo e la barbarie, non sono una soluzione né l'odio né la violenza: questo il messaggio che l'uomo ha voluto lanciare in un momento molto delicato per la Francia, che si avvia al ballottaggio Macron-Le Pen in programma il 7 maggio.

Tutti coloro che gli volevano bene in questi giorni hanno sottolineato che Xavier non avrebbe tollerato che il proprio sacrificio si trasformasse in una sconfitta della tolleranza e della civiltà. "Quest'odio non ti somiglia, resterai nel mio cuore per sempre. Ti amo", ha concluso Cardiles.

Fonte: Libération →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non avrete il mio odio": parla il compagno dell'agente ucciso sugli Champs-Elysées

Today è in caricamento