Giovedì, 15 Aprile 2021

Il Pentagono ammette: "Stiamo indagando sugli ufo", ma è una bufala

Un portavoce del dipartimento della Difesa Usa ha rivelato l'esistenza di un programma governativo segreto che conduce ricerche su velivoli non identificati. Ma le cose non stanno proprio così

Un oggetto volante non identificato avvistato in Liguria (FOTO ANSA)

Siamo soli nell'universo? Una domanda che ci poniamo da anni e a cui ancora non abbiamo potuto dare una risposta fondata su notizie certe. Nonostante quello degli avvistamenti alieni o di oggetti volanti non identificati (i cosiddetti ufo), sia un tema trattato sempre con molta segretezza, dal Pentagono è arrivata una prima grande ammissione. Un portavoce del Dipartimento della Difesa statunitense ha infatti svelato l'esistenza di  un'iniziativa governativa segreta denominata Advanced Aerospace Threat Identification Program (Aatip), che "ha condotto ricerche e indagini su fenomeni aerei non identificati".

Come riporta il New York Post, il Pentagono finora aveva sempre detto di aver chiuso l'Aatip nel 2012, ma il portavoce Christopher Sherwood ha riconosciuto che il dipartimento sta ancora indagando sui presunti avvistamenti di astronavi aliene. 

"La Difesa è preoccupata di identificare tutti gli aeromobili nel nostro ambito operativo, nonché di identificare qualsiasi funzionalità straniera che possa rappresentare una minaccia per la patria. E continuerà ad indagare attraverso le normali procedure le segnalazioni di aeromobili non identificati rilevati dall'aviazione militare americana al fine di garantire la difesa della patria e la protezione contro il fattore sorpresa da parte dei nostri avversari".

Pentagono e ufo? Tutta una bufala, ecco perché

La notizia, pubblicata dal New York Post e rilanciata dai quotidiani di tutto il mondo, si è rivelata essere una fake news, o quantomeno non del tutto corretta. Infatti il portavoce della Difesa Usa aveva sì parlato di un'iniziativa governativa denominata Advanced Aerospace Threat Identification Program (Aatip), che si occupava di ricerche e indagini su aerei non idenfiticati. Aerei appunto, non astronavi. L'errore arriva da una sbagliata interpretazione della frase 'velivoli non identificati' che si riferisce ai nostri aeroplani, espressione scambiata per 'oggetti volanti non identificati', che invece viene utilizzata quando si parla di ufo. 

Fonte: New York Post →

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pentagono ammette: "Stiamo indagando sugli ufo", ma è una bufala

Today è in caricamento