Giovedì, 6 Maggio 2021

Tfr: gli sgravi sul Tfs agli statali eliminati

Un pasticcio legislativo ha eliminato gli sgravi sul Tfs, ovvero il trattamento di fine servizio, il Tfr dei lavoratori statali. L'Inps applica la detassazione solo all'indennità di buonuscita per i dipendenti del comparto Stato. Per cambiare serve una legge

Il Tfs, ovvero il Trattamento di Fine Servizio per i lavoratori statali (il corrispettivo del Tfr, il trattamento di fine rapporto per i lavoratori privati), è al centro di un pasticcio legislativo che ha portato all'eliminazione degli sgravi. Il Messaggero racconta oggi che la liquidazione di migliaia di lavoratori che hanno lasciato in questi mesi il posto pubblico per andare in pensione o che lo stanno per lasciare, se viene percepita come trattamento di fine rapporto, non permette di usufruire degli sgravi fiscali della parziale detassazione riconosciuta a fronte del ritardo con cui la somma viene erogata.

Il quotidiano spiega che il decreto legge di inizio 2019 che ha istituito Quota 100 e il reddito di cittadinanza aveva affrontato il tema del Tfs agli statali, categoria costretta dal 2010 ad attendere fino a due anni e oltre per percepirlo. La stessa cosa succede per chi va in pensione con Quota 100, perché il diritto alla buonuscita arriva soltanto quando matura l'età "normale" di pensione e quindi c'è chi era costretto ad attendere anche cinque anni. Il governo Lega-M5s aveva inventato un meccanismo che coinvolgeva le banche con un anticipo della somma ma soltanto quattro istituti hanno scelto di aderire. La riforma comprende una forma di detassazione che serve a risparmiare parte degli interessi da corrispondere alle banche, ma i dipendenti pubblici ricevono la liquidazione in forme diverse: la vecchia buonuscita e le indennità fanno parte del Trattamento di Fine Servizio (Tfs) mentre coloro che sono stati assunti nel 2001 hanno il Trattamento di Fine Rapporto (Tfr). 

Il sindacato Unsa-Confsal si è però accorto che l'Inps applica la detassazione solo all'indennità di buonuscita per i dipendenti del comparto Stato, all'indennità premio di servizio per i dipendenti degli enti locali e sanità e all'anzianità per i dipendenti di enti pubblici non economici: tutte forme di Tfs. Per il Tfr invece non c'è nessun vantaggio. 

All'origine di questa disparità c'è un richiamo contenuto nella stessa legge che ha condizionato l'interpretazione della norma da parte dell'Inps. l'articolo di legge rinvia ad una norma del Testo Unico sulle Imposte dirette che è riferita alle "indennità equipollenti" al Tfr e on al Tfr. Che quindi resta escluso. C'è bisogno di una correzione legislativa. Arriverà? 

Il governo Draghi verso il lockdown soft entro venerdì: super zona rossa in tutta Italia, scuole chiuse e anticipo del coprifuoco

Fonte: Il Messaggero →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tfr: gli sgravi sul Tfs agli statali eliminati

Today è in caricamento