rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
La denuncia / Bologna

La ragazza cieca sfrattata perché "il cane guida è un problema"

Camilla Di Pace a causa della nuova amica a quattro zampe dovrà lasciare l’appartamento dove vive in affitto nella "civilissima" Bologna come denuncia la stessa ragazza ipovedente sui quotidiani locali

Camilla di Pace ha 31 anni, vive a Bologna in un appartamento in affitto ma in fase di rinnovo del contratto è stata "allontanata" dopo aver fatto presente ai proprietari che da settembre sarà con lei anche una dolce labrador. Un "problema" per i proprietari di casa che non vogliono animali nonostante quello di Camilla sia un cane speciale: lei, ipovedendente, si affida infatti agli occhi del suo cane guida.

Un caso isolato? Tutt'altro: come denuncia la 31enne ai quotidiani locali nella ricerca di un nuovo affitto ha trovato solo porte sbarrate. Il motivo? Sempre la presenza del cane guida, che sarà però indispensabile nella vita di tutti i giorni. "Mi sono sentita discriminata e anche un po' tradita", ha confidato Camilla che potrebbe presto decidere di lasciare il capoluogo emiliano.

"Prezzi delle case folli" denuncia la giovane, originaria di Latina e che a Bologna si è laureata al Dams: "Mi ritenevo fortunata perché ero in una stanza in affitto, una singola, in centro con tutti i comfort, 550 euro bollette incluse. E invece niente, mi è stato detto che la padrona non vuole per il cane".

"Un cane non è mica un giocattolo, mi serve per vivere, faccio ad aprile l'esame con la Scuola Triveneta dei cani guida. Mi sono sentita discriminata e anche un po' tradita da Bologna, una città che mi ha adottata e coccolata, la città di Dalla, di Guccini, di Radio Alice".

Anche altre ricerche sono andate a vuoto "L'ultimo martedì, una singola di 9 metri quadrati a 750 euro, delle robe assurde. E non erano sicuri proprio perché avevo un cane - ha raccontato -. Un'altra signora mi ha detto: affitto a tutti, a bianchi, gialli e rossi, ma il cane no. Forse mi trasferirò a Padova, dove vorrei provare un percorso da assistente sociale, per lavorare con le Ong. Vedremo. Per ora, ripeto, da Bologna mi sono sentita tradita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ragazza cieca sfrattata perché "il cane guida è un problema"

Today è in caricamento