rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Attualità

Ricordando Lucio Battisti: le canzoni da ascoltare assolutamente

Oggi nel 1998 moriva uno dei cantautori italiani più amati di sempre: Lucio Battisti

Nel 1998, il 9 settembre, moriva Lucio Battisti a soli 55 anni. La sua musica accompagna giovani e meno giovani da generazioni. Lui e Mogol sono stati autori di alcune delle canzoni italiane più belle: hanno raccontato la gioventù, l'amore, l'amicizia e la sofferenza. 

La vita di Lucio Battisti

Lucio Battisti è stato tra i più influenti musicisti italiani, ha venduto oltre 25 milioni di dischi ed è noto per il suo essere perfezionista, con una cura quasi maniacale per accordi e arrangiamenti. Grazie a lui il pop nostrano ha subito una virata epocale introducendo sonorità del rhythm and blues, new wave, soul e altro ancora.

Ma prima di essere il nostro Lucio Battisti era "solo" Lucio. Nacque a Poggio Bustone (RI) il 5 marzo del 1943. Dopo essersi diplomato in perito industriale, nonostante la contrarietà del padre, decise di intraprendere la professione musicale. Il suo trasferimento a Milano fu fondamentale, sarà qui che incontrerà, a metà anni '60, Mogol (nome d'arte di Giulio Rapetti). La loro collaborazione porterà a grandi testi e canzoni intramontabili.

Nel 1968 Battisti incontrò la sua futura moglie, Grazia Letizia Veronese, dei due - riservati e poco propensi al gossip - si sa molto poco: nel '69 ci fu il fidanzamento ufficiale, nel '73 nacque Luca Battisti, il loro primo e unico figlio, e nel '76 si sposarono.

Per molti, compreso Mogol, la separazione tra musicista e paroliere, nell'82, potrebbe essere dovuta a Grazia Letizia Veronese. Da quel momento in poi fu la moglie ad essere coautrice dei testi. 

Dopo la morte del marito, nel 1998, Veronesi ha deciso di applicare una politica molto severa sull'utilizzo delle canzoni del marito, scontrandosi più di una volta, anche in tribunale, con Mogol e con chi volesse utilizzare l'immagine o le musiche di Battisti.

Ad esempio le canzoni di Battisti-Mogol sono sbarcate sulle piattaforme di streaming online (Spotify, Amazon Music, Apple Music...) solo nel 2019.

La morte

Come un fulmine a ciel sereno arrivò la notizia della morte di Lucio Battisti. Un'ultimora dell'Ansa scrisse che l'artista era morto nel reparto di terapia intensiva dell'Ospedale San Paolo di Milano con queste parole del direttore generale Franco Sala: "il paziente, nonostante tutte le cure dei sanitari che lo hanno assistito, è deceduto per intervenute complicanze in un quadro clinico severo sin dall'esordio". Il mistero aleggia tutt'ora sulla sua morte che non ha mai trovato una vera risposta anche perchè il bollettino medico non fu mai reso noto.

Le canzoni più famose di Lucio Battisti da ascoltare

Alcune di queste sono state scritte con l'amico e collega Mogol come ad esempio "E penso a te", "Sì, viaggiare", "Un'avventura", "Emozioni" e "Acqua azzurra, acqua chiara".

  • E penso a te
  • Il mio canto libero
  • Ancora tu
  • Emozioni
  • Anche per te
  • Un'avventura
  • Acqua azzurra, acqua chiara
  • Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi
  • La canzone del sole
  • I giardini di marzo
  • Che anno è, che giorno è?
  • Sì, viaggiare
  • Una donna per amico
  • Amarsi un po’
  • Con il nastro rosa
  • Il tempo di morire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricordando Lucio Battisti: le canzoni da ascoltare assolutamente

Today è in caricamento