rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Elettrodomestici
MENU
Elettrodomestici

Yeedi Mop Station 2 in 1: la recensione del robot aspirapolvere e lavapavimenti

Pratico, comodo e soprattutto tecnologico, questo robot è un valido aiuto in casa per le pulizie di tutti i giorni

Avere casa pulita in poco tempo, ma soprattutto senza grandi sforzi è il sogno di molti e con i robot aspirapolvere yeedi diventa possibile.

Il brand nato nel 2019, riesce a combinare alla perfezione prestazioni, efficienza e facilità d’uso e l’esempio perfetto di tutto questo è il robot yeedi Mop Station 2 in 1. Un apparecchio completato dalla funzione lavapavimenti e arricchito da una base di ricarica con serbatoi differenti per l’acqua sporca e l’acqua pulita, in cui è possibile avere anche il lavaggio automatico dei mop.

Abbiamo provato per voi il robot yeedi Mop Station 2 in 1, vediamo tutte le caratteristiche principali.

Accessori

yedi mop-2

Yeedi Mop Station è davvero ricco di accessori pensati per poterlo sfruttare al meglio. Oltre al robot e alla base di ricarica, all’interno della confezione troviamo 4 spazzole e uno scovolino per la pulizia del dock.

Pur potendo mappare l’appartamento attraverso l’app, all’interno della confezione c’è una barriera magnetica avvolgibile da installare direttamente sul robot per impedirgli di accedere a scale o in determinate zone della casa. 

Design

yeedi-mop-2-2

I robot aspirapolvere puntano tutto sulle funzionalità, ma in alcuni casi l’estetica ha un aspetto centrale e lo sa bene yeedi che ha realizzato un apparecchio curato e raffinato.

La base di ricarica è stata realizzata ponendo molta attenzione ai dettagli, ad esempio un punto a favore sono i 3 comandi touch: uno per il ritorno alla base, uno per l’avvio della pulizia ed uno per il lavaggio dei mop. Questi pulsanti oltre a dare un aspetto pulito alla base, riducono al minimo l’ingombro. Sì, perché il dock, pur contenendo al suo interno due contenitori per l’acqua e un vano porta accessori, riesce ad avere un aspetto compatto con un ingombro ridotto se pensiamo a tutte le funzioni che racchiude al suo interno: la più importante è la possibilità di pulire automaticamente le spazzole.

Il robot, molto simile agli altri modelli della linea, ha un design essenziale, in cui la cura del particolare è stata studiata al meglio. La parte frontale ha un sensore ampio che dona all’apparecchio un aspetto più moderno, quella posteriore invece, ha due grandi prese d’aria e il contenitore dell’acqua per lavare i pavimenti.

Il pulsante d’accensione, in questo nuovo modello, non si trova più nella parte superiore, ma in quella laterale vicino alle ventole per regalare all’apparecchio un aspetto più pulito e uniforme. Infatti, la superficie superiore in vetro combina sapientemente l’eleganza del materiale con la possibilità di ospitare un sensore ottico per la mappatura dell’abitazione e il pulsante per l’avvio/standby.

Funzioni e caratteristiche della base di ricarica autopulente

yeedi mop-2

La base autopulente con le sue dimensioni 411 x 382 x 430 mm, riesce a contenere due serbatoi d’acqua da 3500 ml, ma come detto in precedenza, la caratteristica più importante è la pulizia dei mop in autonomia, anche durante il lavaggio, in modo da avere un risultato efficiente e privo di germi.

Questo avviene più volte durante il lavaggio dei pavimenti, circa ogni 10 minuti e ogni volta che il robot avverte che i panni sono sporchi. A questo punto ritorna sulla base di ricarica e i due mop vengono alloggiati in apposite vaschette. La rotazione e l’immissione dell’acqua pulita aiutano ad eliminare lo sporco che viene aspirato e raccolto nell’apposito contenitore. Terminata la pulizia, il robot riprende il lavaggio dei pavimenti dal punto in cui si era fermato.

Una volta terminata la pulizia della casa, il robot ritorna nella stazione autopulente e qui i mop verranno nuovamente lavati: solo ad operazione terminata si attiveranno delle ventole che si occuperanno di asciugare i panni per evitare la formazione di muffe, batteri o cattivi odori.

Funzioni e caratteristiche del robot

yeedi mop-3

Il robot aspirapolvere con sensore di navigazione Visual SLAM, è dotato di serbatoio per la raccolta dello sporco con filtro HEPA da 300 ml, un serbatoio dell’acqua da 200 ml e due mop removibili, collegati a due motori che assicurano la loro rotazione mentre sono in funzione. Realizzati in materiale morbido, le spazzole sono adatte ad ogni superficie e in grado di rimuovere lo sporco in maniera approfondita grazie alla possibilità di esercitare una pressione sul pavimento.

Il robot, efficiente anche nella modalità aspirapolvere, ha una potenza che arriva a 2500 Pa ed è pensato per lavorare su ogni tipo di pavimento, compresi i tappeti: é dotato di tecnologia di rilevamento, che nella fase si aspirazione permette di aumentare la potenza su questi arredi, mentre nella fase di lavaggio li evita accuratamente.

La spazzola in gomma posta sul lato inferiore, e quella laterale completano il robot e soprattutto assicurano una pulizia approfondita durante ogni fase.

Controllo tramite app e autonomia

yeedi mop-4

Yeedi Mop Station 2 in 1 è l’apparecchio perfetto da utilizzare anche da remoto attraverso l’app dedicata compatibile con iOS e Android o utilizzando i comandi vocali di Alexa e Google.

L’applicazione è semplice da utilizzare e molto intuitiva: una volta mappato tutto l’appartamento, dall’app possiamo decidere quali aree della casa pulire e quali no.

Sempre dall’app, inoltre si possono programmare gli orari in cui mettere in funzione il robot, indicare l'ordine di pulizia delle stanze, la potenza di aspirazione e il flusso d’acqua. Infine, è uno strumento utile per avere sempre sotto controllo il robot perché è possibile informarsi sullo stato di usura dei filtri e delle spazzole.

Anche se siamo fuori casa, possiamo tranquillamente metterlo in funzione tramite app, senza il rischio che rimanga a metà lavoro, sia perché ha un’autonomia di 180 minuti, sia perché il robot ritorna automaticamente alla base per ricaricarsi e ricominciare la pulizia nel punto in cui si era interrotto.

Conclusioni

Yeedi Mop Station 2 in 1 è un robot completo e facile da utilizzare, con una potenza di aspirazione buona e con un rumore minimo, anche se il contenitore dello sporco ha dimensioni ridotte.

La capacità di movimento all’interno degli ambienti è sicura ed evita accuratamente di urtare i mobili, mentre l’unico piccolo limite è che i sensori lavorano con un sistema di fotocamera e hanno bisogno di sufficiente luce per fornire risultati ottimali.

Per quanto riguarda la funzione lavapavimenti, i mop rotanti assicurano una pulizia approfondita anche sullo sporco resistente e in punti difficili. Il sistema autopulente delle spazzole è davvero efficiente, l’unico neo è che il dispositivo tende ad effettuare la pulizia dei mop dopo pochi minuti, questo comporta tempi più lunghi per un lavaggio completo. Inoltre, nonostante l’asciugatura delle spazzole sia un’ottima soluzione per evitare che ammuffiscano o si rovinino, il limite è che i tempi per un’asciugatura arrivino fino a sei ore.

L’applicazione è ben fatta, infatti con pochi tap è possibile gestire tutte le attività del robot aspirapolvere anche da remoto. Infine, l’autonomia di circa tre ore è uno dei punti di forza perché consente di avere un apparecchio sempre pronto all’uso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Yeedi Mop Station 2 in 1: la recensione del robot aspirapolvere e lavapavimenti

Today è in caricamento