rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Torino

La detenuta morta di fame e di sete in carcere

È successo alle Vallette a Torino. La donna avrebbe rifiutato qualsiasi tipo di nutrizione, idratazione o altra terapia

Una detenuta nigeriana di 42 anni nel carcere delle Vallette a Torino si sarebbe lasciata morire di fame e di sete ed è deceduta nella notte di oggi, venerdì 11 agosto. Dal 22 luglio scorso avrebbe rifiutato di mangiare e di bere, rifiutando qualsiasi tipo di nutrizione, idratazione o altra terapia. Avrebbe anche rifiutato un ricovero in ospedale. Non sono chiare le ragioni per cui lo facesse: lei non le avrebbe mai volute rivelare.

La polizia penitenziaria, che procede nelle indagini per chiarire con esattezza le circostanze del decesso, non ha alcun dubbio sul fatto che si sia trattato di un tragico gesto volontario, scrive TorinoToday. Sul caso il pm Delia Boschetto della procura cittadina ha aperto un fascicolo.

Dove e come chiedere aiuto

Parlare di suicidio non è semplice. Se stai vivendo una situazione di emergenza puoi chiamare il 112. Se sei in pericolo o conosci qualcuno che lo sia puoi chiamare il Telefono Amico al numero 02 2327 2327 (servizio attivo tutti i giorni dalle 10 alle 24), oppure puoi metterti in contatto con loro attraverso la chat di Whatsapp al numero 345 036 1628 (servizio attivo tutti i giorni dalle 18 alle 21). Altrimenti puoi rivolgerti a Samaritans onlus al numero 06 77208977 (costi da piani tariffari del tuo operatore), un servizio attivo tutti i giorni dalle 13 alle 22.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La detenuta morta di fame e di sete in carcere

Today è in caricamento