Martedì, 15 Giugno 2021
CRONACA

Accusato di rapina, ma era innocente: scagionato da 'YouTube'

Protagonista della vicenda un 15enne peruviano a processo per un furto avvenuto sulla metro di Milano. Secondo gli investigatori i fotogrammi della videosorveglianza lo incastravano senza ombra di dubbio. Poi il colpo di scena

Un ragazzo è stato assolto dall'accusa di una rapina: lo ha salvato un video su Youtube. Tutto inizia a Porto di Mare (Milano), stazione M3, l'8 maggio del lontano 2010, riferisce il Corriere, quando un giovane viene rapinato da un gruppo di "latinos" quasi coetanei.

Un 15enne peruviano viene accusato di quella rapina e, quasi un anno più tardi, il tribunale dei minorenni ordina per lui la collocazione in una comunità per minori.

Secondo gli investigatori, i fotogrammi della videosorveglianza lo incastravano senza ombra di dubbio.

Il processo inizia nel 2011, ma la sentenza arriva soltanto il 18 giugno 2015 per via di vari ritardi accumulati dalla giustizia italiana. E la sentenza è di totale assoluzione. Il ragazzo in pratica non c'entra niente con quella rapina.

Un video di YouTube, scovato dagli avvocati del ragazzo e portato come prova a difesa in tribunale, mostra l'imputato seduto su una panchina, molto lontano dal punto dell'aggressione, che ascolta tranquillamente musica con gli auricolari. Insomma, non aveva a che fare con l'episodio per il quale è rimasto così a lungo a processo. (Da MilanoToday)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di rapina, ma era innocente: scagionato da 'YouTube'

Today è in caricamento