rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Ravenna

Abusa di un bimbo di 10 anni: animatore (recidivo) finisce in carcere

L'uomo, autore di un'altra violenza sessuale ai danni di un bambino di 10 anni, dovrà scontare la pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione

Arrestato un trentenne della provincia di Lucca, ritenuto responsabile di violenza sessuale nei confronti di un bambino di 10 anni. I fatti risalgono all’estate del 2014, riavvolgiamo il nastro.

Il ragazzo, all’epoca poco più che ventenne, lavorava come animatore per bambini in un camping nel Ravennate. Dopo aver stretto amicizia con la famiglia del bimbo (trascorreva molto tempo con loro e andava spesso a mangiare nella loro roulotte), l’uomo è andato a far visita ai nuovi amici per un fine settimana. Proprio in quell’occasione il ventenne, approfittando del rapporto di fiducia instaurato con i genitori del bambino, ha abusato sessualmente del piccolo di 10 anni. Secondo il racconto di RavennaToday il bambino si era alzato alle prime luci dell’alba per andare in bagno, quando il ragazzo lo ha invitato ad avvicinarsi al suo letto. Nonostante il rifiuto del bambino, l’uomo lo avrebbe attirato a sé costringendolo con la forza a compiere e subire atti sessuali. Il 30enne è stato portato nella Casa circondariale di Prato, dove dovrà scontare la pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione.

L’uomo aveva commesso lo stesso atroce reato un anno dopo, nel 2015, sempre ai danni di un bambino di 10 anni. Per questa violenza aveva già espiato 5 anni di reclusione. Era stato accusato anche di stalking nei confronti di un 11enne.

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusa di un bimbo di 10 anni: animatore (recidivo) finisce in carcere

Today è in caricamento