rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Colpito al petto / Cagliari

Non paga l'affitto per 8 anni e uccide il proprietario di casa che gli chiede i soldi

Le liti per il canone di locazione, lo sfratto, gli spari. La ricostruzione dell'omicidio di Antonio Pisu a Monserrato (Cagliari)

Le liti continue per l'affitto tra inquilino moroso e proprietario di casa, uno sfratto imminente, l'ultima discussione e poi gli spari. Questa è la prima ricostruzione degli inquirenti sul movente dietro all'omicidio di Antonio Pisu, impresario edile di 79 anni, avvenuto martedì mattina a Monserrato, in provincia di Cagliari. Ieri Pisu, proprietario di uno stabile in via Agricola, è salito da Luigi Piras, 76 anni, per chiedergli per l'ennesima volta quando avrebbe fatto i bagagli. Ne è nato l'ennesimo alterco al culmine del quale Piras ha impugnato una pistola calibro 7.65, facendo fuoco. Pisu, colpito al petto, non ha avuto scampo.

L'omicidio di Antonio Pisu a Monserrato: Luigi Piras fermato dalla polizia

Secondo la ricostruzione della polizia, l'uomo da 8 anni non pagava l'affitto dell'abitazione dove viveva. E il proprietario, che abitava al piano di sotto, più volte aveva reclamato il dovuto, arrivando anche a fargli causa, sfociata in uno sfratto esecutivo previsto a febbraio. Nel frattempo, le discussioni tra inquilino moroso e padrone di casa non sono mai cessate. Fino al tragico epilogo, ieri mattina. Allarmati dallo sparo, i parenti della vittima hanno dato l'allarme. Il figlio di Pisu ha trovato il padre esanime e ha cercato di bloccare Piras, ancora armato. Nella colluttazione sono partiti almeno altri tre colpi.

Alla fine Luigi Piras è stato bloccato, disarmato e preso in consegna dalla polizia. Ora è in stato di fermo, con l'accusa di omicidio. In via Agricola sono poi entrati in azione, oltre agli investigatori della mobile, anche gli specialisti della polizia scientifica e il magistrato che coordina le indagini, il pm Gaetano Porcu. Con loro, poco dopo, il medico legale Roberto Demontis, per i primi esami sul corpo della vittima, cui seguirà anche l'autopsia. L'arma del delitto è stata sequestrata. Le indagini per chiarire l'esatta dinamica proseguono, ma il quadro della tragedia sembra essere ormai chiaro.

"Antonio Pisu lo conoscevo bene - ha raccontato Tomaso Locci, sindaco di Monserrato -. Era una persona stimata e ben voluta da tutti, come tutta la sua famiglia. Sono grandi lavoratori. È una tragedia che colpisce tutta la comunità. Monserrato è un paese dove questi fatti non avvengono mai, siamo sconvolti".

Omicidio Monserrato 2 ANSA-2-2-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non paga l'affitto per 8 anni e uccide il proprietario di casa che gli chiede i soldi

Today è in caricamento