Martedì, 26 Gennaio 2021
Milano

Milano, padre e figlio arrestati per terrorismo

In manette sono finiti un 51enne e un 23enne. La moglie e madre dei due è stata rimpatriata

Foto di repertorio

Due cittadini egiziani di 51 e 23 anni, padre e figlio, sono stati arrestati con l'accusa di associazione con finalità di terrorismo. Il padre è stato arrestato all'alba di venerdì 26 gennaio dagli agenti della Digos di Milano e di Como, che lo hanno raggiunto nella sua abitazione in provincia di Como. Il 23enne, invece, è latitante in Siria, dove starebbe combattendo per conto dell’Isis.

Nei guai, stando alle primissime informazioni fornite dalla Questura di Milano, è finita anche la moglie e madre dei due, una cittadina marocchina di quarantacinque anni. La signora, con un provvedimento firmato dal ministero dell'Interno, è stata rimpatriata per "motivi di sicurezza pubblica".

L'ultima persona a finire in manette con l'accusa di terrorismo era stata, lo scorso 24 dicembre, una trentacinquenne marocchina naturalizzata italiana. La donna, che era scappata in Siria con i figli per arruolarsi con l'Isis, era stata fermata dalla Digos di Milano all'aeroporto di Malpensa, dove era appena atterrata per tornare in Europa.

Espulsi due macedoni a Treviso

Due cugini macedoni, residenti entrambi in provincia di Treviso e ritenuti seguaci della jihad, in contatto con arruolatori dell'Isis, sono stati espulsi. Con queste ultime sono 240 le espulsioni con accompagnamento nel proprio Paese eseguite dal 1 gennaio 2015, riguardanti persone legate ad ambienti estremisti.

La notizia e gli aggiornamenti su MilanoToday
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, padre e figlio arrestati per terrorismo

Today è in caricamento