rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Dramma nella villetta / Modena

Claudio Belloi e il giardiniere trovati morti in casa: ipotesi omicidio-suicidio

Ieri mattina intorno alle 12.30 sono stati scoperti due cadaveri dentro a un'abitazione isolata situata in via Belvedere, nel centro abitato di Serramazzoni, nel Modenese. L'ambulante era molto conosciuto

Tragedia in provincia di Modena. Ieri mattina intorno alle 12.30 sono stati scoperti due cadaveri dentro a un'abitazione isolata situata in via Belvedere, nel centro abitato di Serramazzoni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri insieme ai vigili del fuoco e al medico del 118 per una formale dichiarazione del decesso.

Uno dei corpi senza vita è quello di Claudio Belloi, commerciante 70enne molto conosciuto in paese e in provincia per la bancarella di borsette che portava nei mercati della provincia. Da qualche tempo in giro si vedeva di rado, e proprio la sua assenza da un mercato ha fatto scattare l'allarme tra i colleghi. Lo hanno trovato morto insieme a un altro uomo, di 48 anni, romagnolo, giardiniere. Pare che vivesse in affitto in una proprietà del commerciante. La prima ipotesi alla quale lavorerebbero gli inquirenti è quella dell'omicidio-suicidio, ma è impossibile escludere altre piste.

La scientifica ha eseguito tutti i rilievi di rito. Belloi custodiva in casa parecchie di armi da fuoco. Nessuno dei vicini interpellati ha sentito degli spari. Ai carabinieri del nucleo investigativo il complesso compito di stabilire la dinamica dei decessi, probabilmente avvenuti nella notte di mercoledì (ma non ci sono certezze) e il movente che li avrebbe innescati. 

Tutte le notizie di oggi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Claudio Belloi e il giardiniere trovati morti in casa: ipotesi omicidio-suicidio

Today è in caricamento