rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Incidenti / Cosenza

Rossano: treno travolge un furgone, 6 morti

Le vittime sono tutte braccianti agricoli: tre sono donne. Stavano attraversando i binari in un tratto a raso gestito da privati

Tragedia a Rossano, in provincia di Cosenza. Sei persone sono rimaste uccise nella zona di Rossano (località Roganelli per la precisione) dopo essere state travolte dal treno regionale 3753 Sibari - Reggio Calabria.

LA RICOSTRUZIONE - Le sei persone si trovavano a bordo di un furgone. Il mezzo, al momento dell'impatto, stava passando i binari dove c'è un attraversamento a raso gestito in affidamento da un privato e dotato di cancello ad apertura manuale: colpita il pieno dal convoglio, il furgone con i suoi occupanti è stata trascinata e schiacciata sui binari per qualche centinaio di metri, restando infine incastrata sotto la motrice.

LE VITTIME - Le vittime sono dei braccianti agricoli. Tre di loro sono donne. Due lavoratori si sono salvati perché erano scesi dall'auto per aprire il cancello che dà l'accesso al passaggio sui binari. I vigili del fuoco hanno lavorato a lungo per estrarre le vittime dalle lamiere.

LA NOTA DELLE FERROVIE DELLO STATO - L’impatto tra un treno ed un’auto avvenuto nel pomeriggio in Calabria, con un bilancio di sei morti, è avvenuta per l’ «indebita occupazione del binario ferroviario». È quanto si legge in una nota diffusa in serata dalle Ferrovie dello Stato.

Incidente a Rossano: 6 morti


«Il treno regionale 3753 Sibari-Reggio Calabria, che viaggiava in orario - si legge nella nota - ha impattato questo pomeriggio, alle 17.15, contro un furgoncino che occupava indebitamente il binario all’altezza del passaggio a livello privato posto al km 155+849 della linea Metaponto - Reggio Calabria, nella tratta tra Rossano e Mirto Crosia. Nell’impatto - prosegue la nota - sono decedute le 6 persone a bordo dell’automezzo, nessuna conseguenza invece per i viaggiatori presenti a bordo del convoglio, né per il macchinista né per il capotreno».

«Il passaggio a livello attraversato dall’automezzo - è scritto ancora nella nota delle Fs - è posto lungo una strada privata ed è in consegna a privati con una convenzione a termini di legge. Per informazione, si precisa che i privati che gestiscono questo tipo di passaggi a livello hanno l’obbligo di aprirli, per attraversare la ferrovia, solo rispettando determinate regole previste nella convenzione, e che, in questo caso, non sono state rispettate. Le Ferrovie dello Stato Italiane - conclude la nota - esprimono il loro cordoglio ai famigliari delle vittime».

APERTA UN'INCHIESTA - Sul fatto la Procura di Rossano ha aperto una inchiesta. A seguire le indagini il Procuratore Leonardo Leone De Castris e il pm Maria Vallefuoco che stanno procedendo con l’ipotesi di reato è di omicidio colposo plurimo. Al momento però non ci sono indagati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rossano: treno travolge un furgone, 6 morti

Today è in caricamento