rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Femminicidi / Venezia

Accoltella la moglie e si sdraia accanto al figlio, ore dopo chiama i carabinieri: "L'ho uccisa"

La vittima è Lilia Patranel, 41 anni. L'omicidio nell'appartamento della coppia, che ha un bimbo di 4 anni

Ancora un femminicidio. Una donna è stata uccisa a coltellate oggi, 23 settembre 2022, a Spinea nel Veneziano. A ucciderla il marito. Lui stesso ha chiamato i carabinieri e ha confessato ma poi, al loro arrivo, ha fatto scena muta. Adesso è in carcere. La vittima è Lilia Patranel di 41 anni. Il marito si chiama Alexandru Dimitrova e ha 35 anni. Entrambi moldavi. 

La coppia dal 2017 viveva in un appartamento al primo piano di un condominio in via Mantegna, zona Graspo d'Uva, ed è qui che è avvenuto l'omicidio. Marito e moglie hanno un figlio di quattro anni. Al momento del delitto era in casa. La tragedia si è consumata dopo la mezzanotte, mentre il bambino probabilmente dormiva. Uccisa la compagna, l'uomo si sarebbe seduto accanto al figlio, aspettando le 5 del mattino per chiamare il 112 e confessare. Poi mentre il cadavere veniva portato via, lui veniva condotto in caserma e poi in carcere.

Il reo confesso tace, parlano invece i vicini ed emerge la storia di una convivenza scandita dai litigi. Lilia aveva tentato, in passato, di difendersi. Infatti avrebbe anche denunciato le botte subite alle forze dell'ordine, per poi ritirare la querela.  L'omicidio sarebbe l'epilogo quindi dell'ennesima furibonda lite.  

Tutte le notizie su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltella la moglie e si sdraia accanto al figlio, ore dopo chiama i carabinieri: "L'ho uccisa"

Today è in caricamento