Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Macerata

Uccisa e fatta a pezzi, il cadavere trovato nelle due valigie è di Pamela Mastropietro

Della 18enne non si avevano notizie dal pomeriggio del 29 gennaio quando era sparita nel nulla dopo aver abbandonato la comunità di recupero 'Pars' di Corridonia

Pamela Mastropietro

E’ di Pamela Mastropietro il cadavere della giovane donna trovato smembrato in due valigie vicino a Pollenza nel maceratese. Della 18enne non si avevano notizie dal pomeriggio del 29 gennaio quando era sparita nel nulla dopo aver abbandonato la comunità di recupero 'Pars' di Corridonia (Macerata).  

La conferma arriva dai carabinieri. Le valigie, abbandonate in un fosso nella frazione di Casette Verdini, sono state notate da un passante, non lontano dal cancello di una villetta in via dell'Industria. Pensando che si trattasse di droga o di refurtiva, ha chiamato i carabinieri che poi hanno fatto la macabra scoperta. 

Pamela Mastropietro, trovata morta la giovane scomparsa

All’interno il corpo di una giovane donna, fatto a pezzi. Nel pomeriggio – spiegano gli investigatori – in seguito ai risultati della prima ispezione sul corpo condotta dal medico legale e ai primi risultati delle indagini, si è arrivati all’identificazione del cadavere. Sono in corso le indagini del nucleo investigativo del comando provinciale dei carabinieri di Macerata.

Il tragico esito delle ricerche

Il caso della scomparsa di Pamela, originaria di Roma, era stato seguito anche dalla trasmissione Chi l'ha visto. Le ricerche sono scattate immediatamente dopo la segnalazione della scomparsa ai carabinieri di Corridonia. Purtroppo si sono concluse nel più tragico dei modi. Spetterà ora alle forze dell'ordine fare luce sul macabro ritrovamento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccisa e fatta a pezzi, il cadavere trovato nelle due valigie è di Pamela Mastropietro

Today è in caricamento