rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Il caso / Cuneo

La prof e il sesso con l'alunno, è arrivata la condanna: cosa hanno scoperto

Tre anni e dieci mesi per l'insegnante. Secondo il pm, la donna avrebbe plagiato un ragazzino di 14 anni fino a indurlo ad accusare la madre di inesistenti maltrattamenti per poter stare insieme

Le accuse erano pesanti: abusi sessuali su minore e atti persecutori, per aver avuto rapporti sessuali con un alunno di 14 anni che le era stato affidato durante una docenza di sostegno. Ed è arrivata la condanna in primo grado per una professoressa di scuola media di Cuneo: tre anni e dieci mesi di carcere, con il tribunale cittadino che le ha concesso la possibilità di scontare la pena ai domiciliari. La procura aveva chiesto 7 anni, mentre i legali della docente avevano sostenuto la tesi di un rapporto alla pari con il ragazzo. Una versione che non ha convinto i giudici.

Tutto è avvenuto in una piccola località in provincia di Cuneo. Secondo il pm la donna, all'epoca 36enne, avrebbe plagiato il ragazzino fino a indurlo ad accusare la madre di inesistenti maltrattamenti solo per passare una notte insieme. Sempre secondo le accuse, il 14enne sarebbe andato a casa dell'insegnante durante tutte le vacanze di Natale, in teoria perché doveva preparare da privatista l'esame di terza media. In un secondo momento la madre avrebbe scoperto foto e messaggi hard sullo smartphone del ragazzino. La professoressa, secondo la procura, gli aveva anche regalato un cellulare dopo che la madre gli aveva tolto il suo.

La relazione con rapporti sessuali sarebbe andata avanti per mesi, una sorta di infatuazione che aveva indotto la donna perfino a tatuarsi il nome dell'allievo. La prof ha ammesso in aula i rapporti sessuali, collocandoli però in un periodo successivo, quando i due non erano più alunno e docente. Nella sentenza di primo grado è stato disposto anche il pagamento di 30mila euro alla parte civile, a titolo di risarcimento. L'insegnante, sospesa e poi rientrata in servizio, è stata dichiarata interdetta in perpetuo da incarichi in scuole di ogni ordine e grado.

Segui Today anche sul nuovo canale WhatsApp

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La prof e il sesso con l'alunno, è arrivata la condanna: cosa hanno scoperto

Today è in caricamento