rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Copertino / Lecce

Silvano Nestola: l'ex maresciallo dei carabinieri ucciso in strada da un uomo incappucciato

Aveva 46 anni. Era stato in servizio al Comando provinciale leccese fino allo scorso settembre. E' stato ucciso a Copertino. I colpi sarebbero stati sparati da distanza ravvicinata: era appena uscito dalla casa della sorella

Omicidio in Salento. Un maresciallo dei carabinieri in pensione è stato trovato morto a Copertino: è stato ucciso a colpi di fucile in strada.

Silvano Nestola ucciso a Copertino (Lecce)

La vittima è Silvano Nestola, un maresciallo dei carabinieri di 46 anni: è stato ucciso nella tarda serata di lunedì in contrada Tarantino, una zona di campagna isolata nei pressi della strada sterrata che collega il suo comune di residenza a San Pietro in Lama. I colpi sarebbero stati sparati da distanza ravvicinata. All’arrivo degli operatori del 118, purtroppo, l’uomo era già deceduto. Nestola sarebbe stato avvicinato dopo essere uscito da casa della sorella, dove era andato a cena. Il figlio di 10 anni di Nestola non è rimasto coinvolto. A sparare, scrive LeccePrima, sarebbe stato un soggetto con il volto coperto, forse incappucciato, subito dopo allontanatosi a piedi, facendo perdere le tracce. Possibile che l'uomo potesse contare su un veicolo nelle vicinanze per la fuga.

Le indagini sull'omicidio dell'ex maresciallo dei carabinieri

Sul posto sono accorsi i carabinieri della tenenza di Copertino, i militari del Ros (il Reparto operativo speciale dell’Arma) e i vigili del fuoco che hanno illuminato a giorno la scena del delitto con i riflettori. Almeno sette i colpi d'arma da fuoco esplosi. Forse la vittima ha tentato di fuggire con l'auto. Il finestrino del lato passeggero è stato trovato crivellato di colpi. Silvano Nestola era stato in forza fino a poco tempo addietro al Nucleo informativo del Comando provinciale dei carabinieri di Lecce. Era stato collocato a riposo perché riformato nel settembre dello scorso anno per motivi di salute. Riconosciuto vittima del dovere, era stato ferito negli anni passati mentre prestava servizio a Roma. Aveva due encomi. La passione per la sua professione l'aveva condotto a rimanere comunque in servizio il più possibile. Prima di arrivare a Lecce, era stato dal 2010 al 2015 a San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi.

Indagini in corso. Gli inquirenti mantengono un rigoroso riserbo in queste ore.

Il video dal luogo dell'omicidio

Video da LeccePrima

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Silvano Nestola: l'ex maresciallo dei carabinieri ucciso in strada da un uomo incappucciato

Today è in caricamento