rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Il dramma / Mantova

Il personal trainer morto improvvisamente dopo un malore in palestra

Sposato, era il papà di una bambina. L'allarme è stato lanciato poco prima delle 21.30

Si è sentito male lunedì sera, 7 agosto, mentre si allenava in palestra: probabilmente stava ancora lavorando. È morto in ospedale, poco più tardi, stroncato da un infarto. La vittima è Vittoriano "Vito" Rondelli, personal trainer di 56 anni, sposato e padre di una bambina: rianimato a lungo, è stato trasferito d'urgenza in ospedale, in condizioni disperate, dove purtroppo è morto. Tutto è successo poco prima delle 21.30 alla palestra Niker Fitness di Sant'Antonio, frazione di Porto Mantovano, in provincia di Mantova.

Alla chiamata al 112 la centrale operativa ha risposto inviando sul posto l'automedica e un'ambulanza della Croce verde. I sanitari hanno praticato a lungo le operazioni di rianimazione, e poi provveduto al trasporto in ospedale, al Poma di Mantova, in codice rosso. Purtroppo non c'è stato niente da fare.

Trattandosi di un sospetto decesso sul lavoro, i rilievi sono stati affidati ai tecnici del Psal, il servizio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro, con il supporto degli agenti della polizia di Stato. "Ciao Vito, avremmo mille cose da dire su questi anni trascorsi insieme, sulla forza che ci hai sempre trasmesso. Grazie di essere stato un grande amico e compagno di squadra. Riposa in pace, sarai sempre con noi. Tutto lo staff di Niker Fitness è vicino alla famiglia", si legge sulla pagina Facebook della palestra.

Continua a leggere su Today.it...

vito-nikerfirness-post-facebook

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il personal trainer morto improvvisamente dopo un malore in palestra

Today è in caricamento