rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Economia

Italia senza lavoro, in 8 anni mezzo milione di italiani è 'scappato' all'estero

L'esodo nel periodo tra il 2008 e il 2016. Germania, Regno Unito e Francia le mete preferite dagli italiani. Nella Penisola più di 300mila persone si sono spostate dal Mezzogiorno per cercare lavoro 

Più che una fuga, un vero e proprio esodo. Nel periodo tra il 2008 e il 2016, 509mila italiani si sono cancellati dall'anagrafe per trasferirsi all'estero per motivi lavorativi. Il dato allarmante emerge dal dal rapporto "Il lavoro dove c'è" dell'Osservatorio statistico dei Consulenti del lavoro, presentato questa mattina, a Roma. 

La Germania è la prima meta scelta dagli italiani: soltanto nel 2015 circa 20mila connazionali hanno scelto il territorio tedesco per iniziare una nuova vita. Al secondo posto troviamo la Gran Bretagna con 19mila e in terza posizione la Francia con 12mila.

IN ITALIA Tra il 2008 e il 2015 la disoccupazione nel Mezzogiorno ha prodotto un aumento di 273mila residenti nelle zone settentrionali e di 110mila al Centro. La Regione da cui provengono i maggiori trasferimenti è la Campania con 160mila iscritti in meno nei Comuni, seguita da Puglia e Sicilia (-73mila). Al contrario, quelle che hanno ricevuto un numero maggiore di cittadini sono: Lombardia (+102.000), Emilia Romagna (+82.000), Lazio (+51.000) e Toscana (+54.000).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia senza lavoro, in 8 anni mezzo milione di italiani è 'scappato' all'estero

Today è in caricamento