rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
il caso

Perché Scarlett Johansson fa causa alla Disney

Il caso potrebbe costituire un precedente importante per tutta l'industria cinematografica

Una notizia che è destinata ad avere importanti ripercussioni nel mondo del cinema: Scarlett Johansson ha annunciato di aver fatto causa alla Disney per l'uscita su Disney+ di Black Widow, l'ultimo film del Marvel Cinematic Universe.

Perché Scarlett Johansson fa causa alla Disney?

Il motivo per cui la pluripremiata attrice ha deciso di citare in giudizio quello che è il più grande colosso dell'industria dell'intrattenimento ha a che fare con l'uscita del film sulla piattaforma di streaming della Disney.

Secondo quanto si legge nella citazione degli avvocati, infatti, "Johansson ha fatto promettere alla Marvel che l'uscita del film sarebbe stata un'uscita cinematografica". Una richiesta volta a "proteggere i suoi interessi finanziari", dal momento che i suoi compensi di attrice protagonista del film sono direttamente collegati agli incassi di Black Widow nei botteghini dei cinema mondiali.

Ma come sappiamo, dopo l'uscita nei cinema il 7 luglio, dal 9 luglio Black Widow è visibile anche in streaming su Disney+, a patto di pagare una quota extra per ottenere l'Accesso VIP (che consente di vedere il film per qualche settimana).

Ovviamente, quindi, se dopo soli due giorni di esclusiva cinematografica il film è sbarcato anche su Disney+ significa che gli incassi al botteghino saranno sensibilmente inferiori, mentre nel contratto di Johansson non è prevista una quota di pagamento legata agli incassi da Accesso VIP. 

Ecco dunque spiegata la decisione dell'attrice di fare causa a Disney, che di fatto è accusata di danneggiare gli interessi finanziari di Johansson. 

Perché la causa di Johansson a Disney è un precedente "pericoloso"

Come detto, il procedimento giudiziario avviato da Johansson contro la Disney (non contro la Marvel) potrebbe avere conseguenze molto pericolose per l'industria cinematografica. Le major del settore, infatti, stanno puntando sempre meno sui guadagni da botteghino e sempre più sugli abbonamenti alle piattaforme di streaming. 

Una tendenza notevolmente accentuata dalla pandemia, che ha costretto le sale a lunghe chiusure in tutto il mondo, tanto che gli ultimi Oscar sono stati assegnati anche a film mai approdati al cinema. 

Ma se i contratti per gli attori sono ancora legati agli incassi da box office allora è evidente che fare uscire i film in streaming in contemporanea o quasi con i cinema rappresenta un mancato guadagno notevole. Sarà quindi molto importante vedere come i giudici di Hollywood valuteranno la causa intentata da Scarlett Johansson a Disney. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché Scarlett Johansson fa causa alla Disney

Today è in caricamento