rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024

La recensione

Claudio Pizzigallo

Giornalista

Pregi e difetti (secondo noi) di La Ruota del Tempo 2

Il 1° settembre su Prime Video escono i primi 3 episodi su 8 (gli altri cinque usciranno uno alla volta ogni venerdì) della seconda stagione di The Wheel of Time - La Ruota del Tempo, la serie tv fantasy tratta dai romanzi di Robert Jordan: in particolare questa seconda stagione è basata sul secondo romanzo della saga, intitolato La grande caccia, e contiene elementi del terzo romanzo, Il drago rinato (ed è stata girata in parte anche in Italia, ma non ci sono ulteriori precisazioni a parte qualche avvistamento tra Puglia e Basilicata).

La Ruota del Tempo 2 - foto 1

Se state leggendo questo articolo è probabile che abbiate visto almeno in parte la prima stagione. In questo caso, forse ricorderete quella sensazione di "complicata lentezza" fatta di nomi, luoghi, ruoli e poteri impronunciabili scanditi con solennità, un elemento assolutamente tipico di questo genere narrativo ma che per diversi spettatori si era rivelato ostico se non proprio respingente.

Dopo aver visto i primi due episodi di La Ruota del Tempo 2 non ci sentiamo di dissipare totalmente quei dubbi e quelle resistenze, di dire "tranquilli, l'hanno sistemato" (anche perché l'anteprima era in lingua originale senza sottotitoli), tuttavia ci sentiamo di dire, a beneficio di chi cerca una risposta breve alle proprie domande, che questa seconda stagione inizia meglio della prima.

E considerato che a noi era piaciuto molto il finale della prima stagione, questo promettente inizio di seconda stagione non fa che alzare le già elevate aspettative intorno a questa serie che per Prime Video, a livello economico, è seconda solo a Gli Anelli del Potere. Per essere equilibrati, comunque, cercheremo di identificare i pregi ma anche i difetti di La Ruota del Tempo 2: prima, però, riassumiamo brevemente e senza nessuno spoiler la trama di questo ritorno.

La Ruota del Tempo 2 - foto 2

Di cosa parla La Ruota del Tempo 2

Come da tradizione di Jordan, il prologo della stagione 2 è stato pubblicato in anteprima come epilogo della stagione precedente, ma lì si vedeva solo l'Oscuro che rassicurava una bambina che si era intrufolata correndo nella sala dove lui stava raccontando del duello con Rand-Il-Drago-Rinato, spaventata dai Trolloc. Ma il "vero" epilogo, se non lo ricordate, ci aveva mostrato l'arrivo via mare dei mostruosi Seanchan.

La Ruota del Tempo 2 - foto 3

Ad ogni modo, nella prima stagione "i nostri eroi" sono tutti sparsi per il mondo. Rand si è separato da tutti in attesa di essere preso dalla follia del Drago; Moiraine si è separata non consensualmente dall'unico potere e anche dall'amato e fidato Lan, ed è costretta a portare l'acqua nei secchi per farsi un bagno; Mat si era separato da tempo dal gruppo, mentre il buon Perrin si è unito all'esercito; le più "fortunate" sono Egwene e Nynaeve, che insieme sono alla Torre Bianca per provare a diventare Aes Sedai. 

Come detto, però, sono sbarcati i Seanchan, quindi grandi battaglie sono in arrivo, e nel frattempo sarà interessante sapere come se la caveranno Rand, Perrin, Egwene, Nynaeve, Moiraine, Lan e le Aes Sedai nella lotta contro le forze dell'Oscuro. Ma per ora ci fermiamo qui onde evitare qualunque spoiler a chi non abbia già letto i libri. Qui sotto, se vi va, c'è il trailer della nuova stagione.

Cosa funziona e cosa (ancora) no 

Fin dalle prime scene del primo episodio, la seconda stagione di La Ruota del Tempo 2 ci ha dato una sensazione netta di "riempire" meglio lo schermo rispetto alla stagione d'esordio. Non solo una consapevolezza maggiore, ma anche l'impressione di aver imparato dai propri errori, rimanendo più centrata sui personaggi e sulle loro storie, in senso visivo oltre che del racconto. 

La Ruota del Tempo 2 - foto 4

Resta, e forse addirittura migliora, il già maestoso livello visivo in ogni aspetto, con costumi sempre più spettacolari e scene letteralmente magnifiche da vedere. E lo stesso si deve dire per Rosamund Pike, ora alle prese con una Moiraine più umana e per questo più intensa. Ciononostante, qualche limite questa serie lo conserva ancora dalla scarsa stagione.

C'è la difficoltà, già accennata prima, di ricordare tutti i nomi e le regole e le caratteristiche di questo universo così complesso che il ciclo letterario comprende 14 libri: e non crediamo proprio che questa serie potrà mai arrivare ad altrettante stagioni, quindi forse da qualche parte bisogna "tagliare". Anche perché, e arriviamo a un altro difetto ravvisabile anche in questa stagione 2 di The Wheel of Time, impegnare così tanto la mente nel ricordare quei nomi rischia di limitare l'esperienza immersiva in quest'universo così stupendo da ammirare, ma così difficile da fare proprio.

Poster La Ruota del Tempo S2

Il "problema" maggiore di La Ruota del Tempo, infatti, sta nella difficoltà di creare un legame emotivo con i personaggi, insomma di immedesimarsi in loro e nel mondo in cui vivono. In questo senso, l'inizio della stagione 2 permette di vedere nei protagonisti alcuni lati più intimi, personali delle loro esistenze, ed è questo ciò che ci fa essere ottimisti per i prossimi episodi. A patto, appunto, di non "distrarci" troppo con le consultazioni delle varie enciclopedie online dei fan di questa saga.

Voto: 8

Si parla di

Pregi e difetti (secondo noi) di La Ruota del Tempo 2

Today è in caricamento