rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Gossip

Patrizia D'Addario condannata per molestie

L'escort barese dovrà risarcire l'ex amante e sua moglie: 46 telefonate in due ore

Patrizia D'Addario molestò telefonicamente l'ex amante e sua moglie: il Tribunale di Bari, sezione monocratica, ha condannato la escort barese al pagamento di 300 euro di ammenda e al risarcimento danni nei confronti delle parti civili, Giuseppe Barba e Bernardina Murgolo (da quantificarsi in un procedimento civile).

I fatti contestati si riferiscono al 27 luglio 2009, poco dopo il risalto mediatico delle vicende relative ai rapporti di Patrizia D'Addario con Silvio Berlusconi. La escort è stata condannata per aver fatto 46 telefonate in due ore al suo ex amante e a sua moglie. Nelle chiamate, inviate da una cabina telefonica, le vittime dichiaravano di aver sentito "musica intervallata da suoni imprecisati, gemiti e sospiri".

Era di qualche giorno prima la pubblicazione delle intercettazioni tra la escort e l'ex premier Silvio Berlusconi. Un quotidiano locale pubblicò poi un'intervista alla moglie di Barba in cui la donna riferiva, tra le altre cose, che Patrizia D'Addario aveva ricattato anche suo marito con alcune registrazioni. Le molestie telefoniche sarebbero iniziate dopo quella intervista.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patrizia D'Addario condannata per molestie

Today è in caricamento