rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Vip

Carlo Cracco, il ristorante Galleria è in rosso: debiti per 4,6 milioni di euro

Il locale, stella Michelin, fatica a decollare nonostante gli ingenti investimenti

Il ristorante di Carlo Cracco in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, aperto nel febbraio del 2018, sta creando non pochi problemi al suo noto fondatore. A riportarlo è Affari Italiani secondo cui la società dello chef, nonostante la stella Michelin, avrebbe debiti per milioni di euro.

Negli scorsi giorni, a Milano, si è tenuta l’assemblea dei soci della Felix srl, che detiene il locale milanese, interamente controllata dalla Cracco Investimenti di cui lo chef è amministratore unico. "L'obiettivo della riunione era di approvare il bilancio 2022 chiuso con una perdita di 409mila euro, di poco inferiore a quella di 524mila euro del precedente esercizio, che è stata riportata a nuovo. In tal modo - racconta Affari Italiani - il passivo accumulato in cinque anni di gestione è salito a oltre 4,6 milioni, a fronte di riserve per 4,8 milioni, tanto che il patrimonio netto s’è ulteriormente assottigliato a 246mila euro". 

Il bilancio del ristorante milanese stellato di Cracco, che pure ha evidenziato una crescita del fatturato anno su anno da 3,3 a 4,3 milioni, ha visto però anche i costi della produzione lievitare da 4 a 4,8 milioni. La Felix ha debiti complessivi per "7,3 milioni di cui 3,1 milioni verso fornitori e 3,8 milioni verso banche. Questi ultimi sono ciò che residua di un finanziamento di 6 milioni erogato nel 2018 da Banca Popolare di Sondrio, il cui rimborso della linea capitale fu sospeso – causa pandemia – dal marzo del 2020 a ottobre dell’anno dopo", prosegue il giornale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carlo Cracco, il ristorante Galleria è in rosso: debiti per 4,6 milioni di euro

Today è in caricamento