rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Vip

Lino Banfi, lo sfogo dopo Sanremo: "Ecco perché non ridevo mai". Arriva la frecciatina di Ignazio Boschetto (video)

A Domenica In l'attore ha spiegato il motivo della sua serietà durante la finale del Festival, dettaglio su cui in seguito il cantante è tornato con un certo disappunto

Lino Banfi è entrato a far parte delle discussioni social nel bel mezzo della finale di Sanremo 2024. Il nome dell'attore 87enne è iniziato a essere digitato dai telespettatori che lo vedevano inquadrato serio e impassibile davanti allo spettacolo che proseguiva tra canzoni e battute. Ospite di Domenica In nella puntata dedicata al Festival, Lino Banfi ha spiegato il motivo di tanto rigore.

"Io ieri sera ero seduto in prima fila, un posto bellissimo avranno pensato tutti! Vicino a Mara Venier, ad Alberto Matano. Io invece stavo proprio dietro il maestro De Amicis, io ho visto tutto il Festival di ieri sera secondo le cervicali e le scapole omerali del maestro. Che caz*o ho capito? Niente! Quindi quando mi dicono ‘perché non ridi?’, che cax*o devo ridere che non capisco quello che succede?" si è sfogato. E ancora parlando con Emma e Mara Venier tra le risate generali: "Perché tutti i giovani che cantano mettono il microfono davanti la bocca e non si capisce niente? Non possiamo leggere neanche il labiale! Prima mettono il microfono davanti la bocca e poi urlano, noi vecchi non capiamo niente!". La questione pareva essere finita là se non fosse che in seguito un riferimento di Ignazio Boschetto de Il Volo l'ha riaperta. 

Il cantante, infatti, dopo aver parlato con la conduttrice della sua partecipazione al Festival si è congedato dai presenti manifestando un certo disappunto; "Ultima cosa: volevo dire che i cantanti cantano, non urlano", ha detto lanciando una frecciatina che per chi aveva assistito allo sfogo di Banfi, è sembrato un chiaro riferimento alle sue parole. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lino Banfi, lo sfogo dopo Sanremo: "Ecco perché non ridevo mai". Arriva la frecciatina di Ignazio Boschetto (video)

Today è in caricamento