Domenica, 7 Marzo 2021

Grande Fratello Vip 3, seconda puntata: la lezione di Lory Del Santo

Il programma indugia sulla suspense, i telespettatori protestano. Ma la forza dell'attrice, reduce dalla scomparsa del figlio, suicida ad agosto, ridà dignità a tutto: "Voglio essere d'esempio per chi non riesce a rinascere"

Lory Del Santo, 60 anni

"Sarà una puntata particolare", Ilary Blasi lo aveva anticipato dal principio, da quando, stretta nel suo abito animalier, aveva dato inizio al secondo appuntamento con il 'Grande Fratello Vip'. E così è stato. La presentatrice romana più affaticata del solito nella conduzione, Alfonso pronto ad accorrere come un salvagente nel momento del bisogno, del buio. E poi lei, soprattutto lei, Lory Del Santo, in grado di rompere gli indugi di tutti con la forza della disperazione. 

Una puntata dai ritmi diversi che hanno faticato a convivere. Un principio scoppiettante tra le tradizionali polemiche e i giochi ad eliminazione, poi più adagio. Maestro d'orchestra Alfonso Signorini, capace di districarsi tra il pericolo ipocrisia del caso Silvestrin e gli occhi vitrei di Lory, reduce dalla scomparsa del figlio, suicida ad agosto. Mentre Ilary, di fianco, teneva in mano la cartellina ed osservava tutto, mettendoci, probabilmente per timore, poca pancia, poco istinto e tanta attenzione alle indicazioni degli autori.

Lory annunciata in modo sibillino nel promo e poi ad inizio puntata, attesa, immaginata con morbosità, "scorporata" in più blocchi, presentata in studio ma lasciata entrare nella Casa solo in un secondo momento, dopo le eliminazioni. Un gioco di suspense condannato dalla rete e dai telespettatori, che hanno subito rivendicato il trattamento più rispettoso riservatole giorni fa dalla Toffanin: "Silvia è un'altra cosa, aveva anche fatto uscire il pubblico durante l'intervista". Ma a tutto, a ogni polemica, a ogni livore, ha ridato dignità lei, quando al centro della passerella, di fronte alla Porta Rossa del loft di Cinecittà, con le luci addosso e milioni di occhi puntati, bagnata dai riflettori e dalla commozione, ha detto che "quando si ha una casa e si hanno degli amici c'è sempre una speranza". "E i pazzi siete voi", sembra dire allora il suo viso. 

Verissimo, Lory Del Santo: "Mio figlio malato, si è tolto la vita per anedonia"

Tante le dita puntate sulla sua partecipazione al reality. "Quando c'è una disgrazia uno non può permettersi di andare in pubblico - ha spiegato lei stessa - Gli amici mi dicevano che sarei stata sommersa dalle critiche per questa mia scelta. Ebbene, io amo la gente, rispetto il suo giudizio e se deciderà che ho sbagliato va bene così. Ma il mio sguardo sarà rivolto a quelli che capiranno che non avevo alternativa per andare avanti. Ho ascoltato chi mi ha detto di muovermi, di fare qualcosa, qualsiasi cosa. Oggi ho bisogno di essere costretta ad uscire di casa". "Il dolore cammina e viaggia con te, non ti lascia mai. È un’ombra, che c’è quando splende il sole e quando brilla la luna, che ti avvolge, nell’oscurità. Lo porterò con me, dentro la Casa, come in uno scrigno"

"Sono stato il primo a dire che non condividevo la tua scelta", ha detto Alfonso all'attrice. E lei non si è scomposta. Mai. Neanche di fronte a Maurizio Battista che, nervoso, si è mostrato interdetto rispetto al suo ingresso: "Lory, qui è un contesto particolare: io ad esempio dopo una settimana non ricordo neanche più i lineamenti di mia moglie e di mia figlia". "Non si dimentica chi si ama", la risposta. Per slegare la tensione, la Del Santo ha chiesto al comico una barzelletta. Per metterlo a suo agio. Con la semplicità e la forza del contraccolpo di chi ha riflettuto e sofferto tanto e ora vuole solo respirare. 

Inopportune le opinioni di tutti, tranne la sua. Inopportuno il "Chi la pensa come Lory?gridato in diretta da Ilary ai concorrenti al momento dell'ingresso dell'attrice. Inutile stabilire ora se Lory sia nel posto giusto o in quello sbagliato. Inutile indugiare. E assurda la pretesa di insegnare a qualcuno come si soffre. Soprattutto nella professione dello spettacolo, dove il confine tra pubblico e privato è molto labile, in particolare nei momenti di fragilità. "Voglio essere d'esempio per chi non riesce a rinascere. Bisogna rassegnarsi nella vita e convivere con il dolore - ha spiegato - E' la seconda volta che vivo questa situazione (nel 1991 morì Connor, il primo figlio, precipitando da un grattacielo all'età di 4 anni, ndr) e so che l'isolamento può portare solo alla perdizione. Qui voglio provare una medicida diversa". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande Fratello Vip 3, seconda puntata: la lezione di Lory Del Santo

Today è in caricamento