rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
il commento

Tiziano Ferro, premiato a Los Angeles, si commuove: "L’Italia non è quella del Ddl Zan"

Il cantautore si è espresso sul disegno di legge contro l'omotransfobia arenato in Senato

Tiziano Ferro è stato premiato all’ITTV (The Italian Tv Festival) per “Ferro”, il documentario che ha raccontato luci e ombre della sua vita personale e professionale. L’evento si è svolto a Los Angeles, dal 30 ottobre al 2 novembre, e durante la cerimonia il cantautore di Latina ha fatto accenno alla questione del Ddl Zan.

"Sono partito anni fa e non pensavo di trovare la mia famiglia qui, a Los Angeles. Grazie a Valentina e alle Good Girls, grazie a Condola Rashad, che ho incontrato due anni fa ed è mia sorella. Grazie a mio marito" ha affermato Ferro visibilmente emozionato durante il discorso di accettazione dell'ITTV Award che ha definito "un premio estremamente importante". E ancora: "La gente mi dice di essere dispiaciuta per cosa sta succedendo ora in Italia, e io rispondo: l'Italia non è quella, ma questa, di chi ha avuto il coraggio di prendere e partire e, facendolo, costruisce un paese migliore".

Sui social Tiziano Ferro è tornato sulla vicenda, rilanciando  le parole della deputata dem Giuditta Pini volte a ribadire perché il Ddl Zan avrebbe meritato di essere approvato: “La comunità LGBTQI+ donne e persone con disabilità non sono già tutelate. Bisognava approvare il Ddl Zan”.

1-79-11

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiziano Ferro, premiato a Los Angeles, si commuove: "L’Italia non è quella del Ddl Zan"

Today è in caricamento