rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Ucraina / Ucraina

Aereo abbattuto, missione esperti su sito dello schianto costretta a tornare indietro

Per l'Onu l'abbattimento dell'aereo potrebbe essere considerato "un crimine di guerra"

Una squadra di poliziotti australiani e olandesi avrebbe cercato nuovamente oggi di raggiungere il sito dello schianto del volo MH17 della Malaysia Airlines, nell'est dell'Ucraina, ma gli esperti medico-legali e di polizia olandesi e australiani sono dovuti tornare indietro per motivi di sicurezza, a causa di"esplosioni" nelle vicinanze. Lo ha annunciato il ministero olandese della Sicurezza e della Giustizia.

"Hanno fatto inversione e hanno preso la strada del ritorno a Donetsk" ha detto all'Afp Sentina van der Meer, portavoce del ministero: "sono state avvertite delle esplosioni" ha aggiunto.

Le forze ucraine hanno annunciato di essere entrate in varie città nei pressi del luogo dell'incidente a seguito di combattimenti con i separatisti. Ieri il team di esperti olandesi e australiani era già stato costretto a desistere a causa dei combattimenti in corso nell'area.

Erano 298 le persone a bordo del Boeing della Malaysia Airlines partito da Amsterdam alla volta di Kuala-Lumpur il 17 luglio scorso: 193 delle vittime erano di nazionalità olandese e 28 di nazionalità australiana.

ONU: ABBATTIMENTO AEREO POTREBBE ESSERE "CRIMINE DI GUERRA"

L'abbattimento del volo Mh17 malese in una zona dell'Ucraina dell'est controllata dai separatisti filorussi potrebbe essere considerato "un crimine di guerra", secondo la commissaria Onu per i diritti umani Navi Pillay "Questa violazione dei diritto internazionale, alla luce delle circostanze, potrebbe essere assimilata a un crimine di guerra" ha dichiarato Pillay in un comunicato.

AEREO CADUTO IN UCRAINA: LE FOTO DA TWITTER

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aereo abbattuto, missione esperti su sito dello schianto costretta a tornare indietro

Today è in caricamento