rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Mondo Austria

Austria, la Corte Costituzionale dice sì ai matrimoni gay

Con una decisione datata 4 dicembre 2017, la Corte Costituzionale austriaca ha cancellato la norma legale che finora impediva alle coppie gay di sposarsi

E' un giorno storico per l'Austria: la Corte costituzionale ha annunciato oggi di aver autorizzato il matrimonio omosessuale nel paese alpino di tradizione cattolica.

“La Corte costituzionale ha cancellato, con una decisione datata 4 dicembre 2017, la norma legale che finora impediva a tali coppie di sposarsi”, recita un comunicato. Secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa austriaca APA, la corte suprema ha abrogato tutte le norme che negavano l’accesso all’istituto del matrimonio per le coppie omosessuali, motivando la sentenza con il divieto costituzionale di discriminazione.

Le vecchie norme – dice l’APA – andranno in soffitta il 31 dicembre 2018 e quindi i primi matrimoni gay potranno essere celebrati dal primo gennaio 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Austria, la Corte Costituzionale dice sì ai matrimoni gay

Today è in caricamento