Venerdì, 24 Settembre 2021
Mondo Siria

Siria, strage senza fine: ancora bambini tra le vittime di Aleppo

L'offensiva del regime nella zona Est della città ha ucciso 21 civili. Immediata la risposta dei ribelli: i morti sono otto, "di cui due bambini". La foto sono drammatiche

ALEPPO (SIRIA) - Ventuno civili sono stati uccisi dai tiri d'artiglieria del regime ad Aleppo Est, nel Nord della Siria: lo ha annunciato oggi l'Osservatorio siriano sui diritti umani. Secondo qaunto riferito dall'Osservatorio, l'attacco dell'artiglieria siriana, che ha avuto luogo nel quartiere ribelle di Jeb al Qobbé, ha provocato anche numerosi feriti.

FAMIGLIE IN FUGA - L'ong aveva annunciato questa mattina che più di 50.000 persone sono fuggite da Aleppo Est negli ultimi quattro giorno a causa dell'offensiva militare del regime siriano contro i quartieri controllati dai ribelli.

LA RISPOSTA DEI RIBELLI - E' di 8 morti, di cui due bambini, e sette feriti il bilancio delle vittime civili di bombrdamenti compiuti dai ribelli dell'opposzione siriana su quartieri controllato dai governativi nella parte occidentale di Aleppo: lo ha riferito l'agenzia di stampa del regime Sana. Secondo quanto scrive Sana che cita una fonte della polizia locale, "i missili, lanciati dalle organizzazioni terroristiche, sono caduti sui quartieri al Adamiyah, Seif al Dawlah, Aleppo al Jadidah e al Furqan".

"LASCIATE USCIRE I CIVILI" - "Lasciate i civili uscire" dalle zone di Aleppo assediate dalle truppe del regime del presidente Bashar al Assad. E' quanto ha esortato il presidente del consiglio comunale di Aleppo-est, controllata dai ribelli dell'opposizione che sembrano crollare sotrt i colpi dei governativi. "Lasciate uscire i civili, proteggere i civili, istituire un corridoio di sicurezza in modo da poter lasciare", ha detto Brita Hagi Hassan dopo un incontro a Parigi con il capo della diplomazia francese Jean-Marc Ayrault. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siria, strage senza fine: ancora bambini tra le vittime di Aleppo

Today è in caricamento