Giovedì, 24 Giugno 2021
Notizie assurde / Regno Unito

Ha il pacemaker, non la fanno entrare al supermercato: "Prima spogliati"

Becki ha un pacemaker vescicale e non può passare sotto il metal detector. Gli agenti non avrebbero creduto e l'avrebbero poi costretta a spogliarsi per mostrare loro la cicatrice dell'intervento sulla natica

BARNSTABLE (REGNO UNITO) - Brutta disavventura per una ragazza inglese di 27 anni, Becki Tarr, che ha raccontato di essere stata costretta a scoprirsi e a mostrare le natiche agli agenti di sicurezza di un supermercato che non volevano lasciarla entrare. Lo riferisce il taboid britannico Mirror.

Becki è affetta dalla cosiddetta "vescica neurogena", un disturbo che altera i meccanismi fisiologici di riempimento e svuotamento della vescica e per il quale la ragazza è costretta a portare un "pacemaker vescicale", posizionato all'altezza della natica. Becki ha chiesto allo staff di un supermercato della catena Sainsbury's di poter passare da un ingresso posteriore lontano dal metal detector, per non compromettere il pacemaker e non rischiare di avere problemi. Gli agenti si sarebbero rifiutati, nonostante la ragazza abbia riferito di aver mostrato loro il documento che la classificava come portatore di pacemaker.

A nulla sono valse le spiegazioni di Becki, che ha poi denunciato di essere stata costretta a spogliarsi per mostrare la cicatrice dell'intervento sulla natica e solo questa sua umiliazione avrebbe convinto finalmente gli agenti.

"Mi sono sentita così arrabbiata, umiliata e imbarazzata per essere stata costretta a fare una cosa simile davanti a tutti. Ero così scioccata dal loro atteggiamento che mi sarei messa a piangere - ha raccontato Becki - Ho avuto problemi con la mia vescica per anni e solo perché sembro in forma e in salute la gente crede che io in realtà sia sana". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha il pacemaker, non la fanno entrare al supermercato: "Prima spogliati"

Today è in caricamento