rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Il giallo / Stati Uniti d'America

Gabby Petito, trovati resti umani vicino agli oggetti del fidanzato

Rimane ancora un mistero la morte della giovane influencer: scomparsa ad agosto durante un viaggio con il fidanzato e trovata senza vita a settembre. Gli investigatori hanno rinvenuto dei resti umani e il cadavere di un cane

Nuovi tasselli si aggiungono al complesso mistero sull'omicidio di Gabby Petito, la giovane influencer scomparsa in agosto negli Stati Uniti e trovata strangolata in Wyoming lo scorso 20 settembre. In Florida, nell'area di Tampa, non lontano da dove erano stati trovati oggetti appartenenti a Brian Laundrie, il fidanzato di Gabby, sono stati rinvenuti dei resti umani e il cadavere di un cane. Come confermato anche dall'Fbi, sono in corso gli esami per verificare l'identità del cadavere.

Tra gli oggetti trovati al di fuori di un sentiero del Myakkahatchee Creek Environmental Park e, sembra, appartenenti a Brian Laundrie, ci sono uno zainetto e un block notes, hanno spiegato gli investigatori. 

Brian Laundrie-gabby petito-ansa-2
(Brian Laundrie e Gabby Petito - Foto Ansa)

Il corpo senza vita di Gabby Petito è stato rinvenuto dopo quasi due mesi di ricerche nella National Forest del Wyoming: la giovane, scomparsa mentre stava facendo un viaggio 'on the road' per l'America con il fidanzato, è stata strangolata, come confermato anche dall'autopsia. 

I federali intanto continuano a dare la caccia al fidanzato 23enne che lo scorso primo settembre era ritornato solo in Florida dal viaggio. Il giovane si è da subito rifiutato di collaborare con le indagini, nonostante all'inizio fosse soltanto una ''persona di interesse'' e non un sospettato. Dopo una perquisizione nella casa di North Port dei genitori, il giovane è sparito nel nulla.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gabby Petito, trovati resti umani vicino agli oggetti del fidanzato

Today è in caricamento