Lunedì, 21 Giugno 2021
La storia

Coppia greca resta senza soldi a New York: colpa della crisi

Decisivo l'intervento della comunità ellenica della Grande Mela, che ha organizzato una raccolta fondi per i due: la banca aveva invalidato le loro carte

NEW YORK - Doveva essere il viaggio più bello della loro vita e invece è diventato incubo. Un brutto sogno che sarebbe potuto diventare ben peggiore se non fosse stato per un aiuto inaspettato giunto in extremis. Konstantinos Patronis e Valasia Limnioti sono due sposini greci partiti in luna di miele alla volta di New York. Giunti nella Grande Mela, i due hanno scoperto di non poter più utilizzare le proprie carte di credito, invalidate dalla banca e di conseguenza respinte dovunque. La loro storia è stata raccontata dall'Associated Press.

Finiti i contanti a disposizione, per i due è iniziato l'incubo. "Siamo affamati e io ho pianto per due giorni", aveva raccontato in lacrime Valasia. La loro situazione è stata però portata a conoscenza dell'Arcidiocesi ortodossa di New York, che ha lanciato una raccolta fondi con le chiese di Astoria, il sobborgo del Queens dove vive gran parte della comunità greca newyorkese. In poco tempo, decine di cittadini hanno messo insieme la somma necessaria per far tornare a casa  Konstantinos e Valasia. La coppia ha subito detto che considera quei soldi un prestito da restituire quanto prima, ma la comunità insiste: è un regalo.

Ma Konstantinos e Valasia non sono gli unici ad aver avuto problemi. Con banche chiuse, molti greci hanno dovuto fronteggiare la crisi finanziaria e, come ha ricordato Valasia, diversi loro parenti all'estero si sono ritrovati all'improvviso senza soldi. "Solo tre cose in questo momento ci stanno aiutando: le nostre famiglie, i nostri amici e nostro Signore", ha concluso Valasia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia greca resta senza soldi a New York: colpa della crisi

Today è in caricamento