Mercoledì, 14 Aprile 2021
Venezuela

Imprenditore italiano sequestrato e ucciso in Venezuela

Elio José Simonelli Datellis, 45 anni, è stato trovato morto all'interno della sua automobile in una strada del comune di Francisco Linares Alcantara. Gli autori dell’omicidio sono stati individuati e uccisi dalla polizia

Foto d'archivio EPA/MIGUEL GUTIERREZ

Un imprenditore italiano residente in Venezuela, Elio José Simonelli Datellis, proprietario dei magazzini Nestlé ad Aragua, è stato trovato morto all’interno della sua automobile in una strada del comune di Francisco Linares Alcantara, dopo un tentativo di sequestro. Lo riferisce la stampa locale, spiegando che gli autori dell’omicidio sono stati individuati e uccisi dalla polizia.

Secondo il quotidiano 'El Siglo', il 45enne è stato rapito mentre si apprestava ad aprire la sua officina nei pressi dell'Avenida Fuerzas Aéreas, a Maracay. Gli aggressori lo hanno spinto nel sedile posteriore della sua Toyota 4 Runner e sono fuggiti con l'automobile.

Allertate dal fratello, le autorità hanno iniziato ad inseguire la vettura, ma durante la fuga deve essere successo qualcosa tra l'uomo d'affari e i rapitori. Probabilmente Simonelli ha tentato di fuggire e i sequestratori gli hanno sparato colpendolo all'addome, per poi scappare a piedi. Una volta raggiunto il suv, gli agenti hanno infatti trovato all'interno l'uomo morto per le ferite subite.

La banda è stata però intercettata dalla polizia, che ha ingaggiato un conflitto a fuoco in Araguaney Street, in cui sono morti cinque rapitori.

Imprenditore ucciso in Venezuela, mappa

Giovane ucciso con un colpo alla testa e poi travolto da un'auto

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore italiano sequestrato e ucciso in Venezuela

Today è in caricamento