Sabato, 31 Ottobre 2020
TERRORISMO / Siria

Morta giovane tedesca: era in Siria per combattere contro l'Isis

La giovane è stata uccisa ieri nelle vicinanze del villaggio di Tal Tamir, nel nordest del Paese: si era arruolata con le forze curde per contrastare l'avanzata dei militanti dello Stato Islamico

SIRIA - E' una ragazza tedesca di 19 anni la prima donna straniera morta combattendo contro l'Isis. La giovane è stata uccisa ieri nel nordest della Siria in uno scontro a fuoco delle forze curde contro militanti del sedicente Stato Islamico. Secondo l'agenzia di notizie Firat, vicina al Partito dei Lavoratori del Kurdistan (Pkk), la giovane faceva parte del Partito comunista marxista-leninista turco (Mlkp).

IL CONFLITTO A FUOCO - Secondo quanto riferito oggi dall'Osservatorio siriano per i diritti umani, la 19enne - Ivana Hoffman - è morta combattendo nelle vicinanze di Tal Tamir, villaggio cristiano assiro nella provincia di al-Hasaka. La zona è stata oggetto di violenti combattimenti nelle ultime settimane dopo che i terroristi dell'Is hanno rapito più di duecento cristiani assiri dai villaggi lungo il fiume Khabur.

CHI ERA IVANA - Tedesca di origini nordafricane, Ivana era nata nel settembre del 1995 in Germania. Una volta maggiorenne, ha deciso di partire per la Turchia. Lì, alcuni mesi fa, si è unita al Partito comunista marxista-leninista turco per recarsi a combattere l'Isis al fianco del popolo curdo: "E' una lotta per la libertà, per l'intera umanità". Questa la spiegazione che Ivana ha dato ai suoi genitori, rimasti in Germania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE VITTIME - Intanto sono almeno quaranta - tra estremisti e non - i morti negli scontri che da ieri mattina si sono accesi per difendere il villaggio di Tal Tamir dal tentativo di invasione dei jihadisti. Erano invece finora due i combattenti stranieri morti nella guerra all'Is: un australiano di 28 anni, considerato il primo occidentale caduto combattendo contro lo Stato islamico, e un ex Royal Marine britannico di 25 anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Morta giovane tedesca: era in Siria per combattere contro l'Isis
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...