rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
L'attacco / Francia

Uomo accoltella prete e suora in una chiesa a Nizza: "Bisogna uccidere Macron"

L'aggressore è stato arrestato. Le due vittime ferite ma non in pericolo di vita

Un prete e una suora sono stati accoltellati oggi in una chiesa di Nizza, in Francia. L'aggressore, che è stato arrestato, avrebbe gridato che "bisogna uccidere Macron", facendo riferimento al presidente uscente che oggi corre per la riconferma al ballottaggio contro la candidata di destra Marine Le Pen. 

L'attacco è avvenuta nella chiesta di Saint-Pierre-d'Arène, nella parte meridionale della città. L'uomo è entrato in chiesa verso le 10, poco prima dell'inizio della messa, e si è immediatamente diretto verso il prete, Krzyzstof Rudzinski, 57 anni, di origine polacca, ferendolo con almeno 20 coltellate. Poi si è rivolto verso la religiosa, suor Marie Claude, di 72 anni, ferita lievemente a una mano nel tentativo di disarmarlo. Né il prete né la donna sono in pericolo di vita.

"Uno squilibrato". Così il sindaco di Nizza, Christian Estrosi, ha definito l'aggressore. Secondo il prefetto di Nizza, Bernard Gonzalez, l'aggressore è un uomo di "nazionalità francese, nato nel 1991 a Frejus", sconosciuto ai servizi di polizia. Kevin R. "è stato più volto sottoposto a trattamento psichiatrico", ha riferito il prefetto, escludendo la matrice terroristica dell'attacco. Nell'ottobre del 2020, un uomo di origine tunisina aveva ucciso tre persone in un attacco, classificato di matrice islamica, nella chiesa Notre Dame di Nizza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo accoltella prete e suora in una chiesa a Nizza: "Bisogna uccidere Macron"

Today è in caricamento