Lunedì, 26 Luglio 2021
Mondo Regno Unito

Con la bici travolse e uccise una donna: condannato a 18 mesi

Charlie Alliston, un 20enne inglese, è stato condannato per aver travolto e ucciso con la sua bicicletta una donna che attraversava la strada a Londra

Foto di repertorio

Per la prima volta nella storia un ciclista è stato incarcerato per aver investito ed ucciso un pedone. Accade a Londra, dove il 20enne Charlie Alliston è stato condannato a 18 mesi di reclusione per aver ucciso nel febbraio del 2016 Kim Briggs, una donna di 44 anni, madre di due figli. Il ragazzo, che all'epoca dell'incidente era 18enne, è stato ritenuto colpevole di “guida pericolosa”.

La dinamica dell'incidente

L'incidente è avvenuto il 12 febbraio del 2016 nella zona Est di Londra, quando Alliston (nella foto) travolse la donna mentre attraversava la strada Old Street durante la pausa pranzo. Lo scontro violento ha provocato delle gravi ferite alla testa della donna, poi deceduta dopo una settimana d'agonia in ospedale.  

pri_53445520-e1505734260591-2

La bici non poteva circolare

Da quanto è emerso durante il processo, la bici del ragazzo era un modella in carbonio, sprovvista di freni anteriori, motivo per cui questo tipo di bicicletta non potrebbe essere guidata in strada, come previsto dal Road Traffic Act del 1988. Proprio la mancanza di freni ha reso lo schianto fatale per la 44enne. Il giovane guidava ad alta velocità in una zona di Londra frequentatissima dai pedoni, inoltre, pur avendo visto la donna attraversare la strada, non avrebbe fatto nulla per impedire l'impatto.

Insulti e offese

Inoltre, come rivelano i media britannici, mentre la vittima era stordita a terra dopo lo scontro, Alliston avrebbe iniziato ad insultarla, dandole la colpa dell'incidente. Anche mentre la donna era ricoverata in ospedale, il giovane ha continuato, sulla sua bacheca Facebook, a dare la colpa alla vittima. I suoi post sul social network sono finiti in tribunale, contribuendo alla condanna del 20enne. 

Alla fine i giurati di Old Bailey hanno giudicato Alliston colpevole di lesioni personali come conseguenza della guida pericolosa, ma è stato assolto dall'accusa di omicidio colposo, pena che prevede almeno due anni di reclusione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la bici travolse e uccise una donna: condannato a 18 mesi

Today è in caricamento