Domenica, 1 Agosto 2021
Decisione storica / Paesi Bassi

La principessa Amalia d'Olanda rinuncia all'indennità da 1,6 milioni di euro: "Non la merito"

L'erede al trono ha deciso di rinunciare all'assegno annuale che le sarebbe spettato dopo aver compiuto la maggiore età. È il primo membro della casa Reale a fare questa scelta: ''Voglio guadagnare quei soldi e non riceverli per diritto acquisito''

La principessa Catharina Amalia d’Olanda

''Dovrò prima meritarmelo'': la giovanissima Catharina Amalia d’Olanda, erede al trono dei Paesi Bassi, primogenita di Maxima d'Olanda e di re Guglielmo Alessandro ha motivato così la decisione di rinunciare all'assegno da 1,6 milioni di euro che le sarebbe spettato con il compimento della maggiore età. Una scelta clamorosa che la principessa ha annunciato in una lettera al primo ministro Rutte e pubblicate sul sito dell’emittente pubblica Nos:  ''Il 7 dicembre 2021 compirò 18 anni e, secondo la legge, riceverò un’indennità. La cosa mi mette decisamente a disagio, almeno fino a quando potrò offrire così poco in cambio, a maggior ragione in un momento in cui altri studenti stanno vivendo un periodo molto più difficile a causa del Covid''.

Nella missiva inviata al primo ministro olandese, l'erede al trono sente di non meritare quella somma così importante, quell'indennità da 1,6 milioni di euro l'anno che, in un periodo segnato dalla pandemia, sembrano un vero ''spreco''. Ma Amalia non si è fermata qui: la principessa ha deciso anche di rimborsare i 300mila euro di reddito annui a cui aveva diritto mentre studiava e non richiederà 1,3 milioni di euro per le sue spese, fino a quando non svolgerà incarichi ufficiali per la Corona. Una decisione clamorosa e anche storica. Si tratta infatti del primo membro della casa Reale a rinunciare alla sua indennità ''Voglio guadagnare quei soldi e non riceverli per diritto acquisito''.

Fonte: Nos Tv →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La principessa Amalia d'Olanda rinuncia all'indennità da 1,6 milioni di euro: "Non la merito"

Today è in caricamento