rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021

Ciao piccola Enza, l'ultima vittima della Terra dei veleni

Avevi solo sedici anni e da quattro combatteva contro un terribile tumore alle ossa: Enza Maisto è l'ultima vittima della Terra dei fuochi. Si fece fotografare in ospedale con il cartello "Acerra non deve morire"

NAPOLI - Si era fatta fotografare in un letto di ospedale. Gli occhi grandi e un po' stanchi, la faccia da bambina e quel cartello "Acerra non deve morire". Oggi, però, Acerra "ancora una volta piange una sua figliola".

Non ce l'ha fatta la piccola Enza Maisto: è morta a soli sedici anni per un terribile tumore alle ossa che ha provato a combattere per quattro lunghissimi anni

A parlare è ancora una volta Don Maurizio Patriciello, il parroco di Caivano da sempre in prima linea nelle battaglie per la Terra dei Fuochi. "Se ne è andata. Cara, dolcissima Enza. Il cancro l'ha consumata - ha scritto don Patriciello - Ho chiesto al ministro De Girolamo di venire a fare a Caivano un Consiglio dei ministri. Le ripeto l’invito. E’ urgente. Facciamo nostro il dolore dei genitori di questa giovanissima donna. Rimaniamo accanto a chi soffre. Ribelliamoci a questa sciagura procurata dall’ingordigia e dalla cattiveria umana. Diamo speranza a chi l’ha perduta. Riprendiamo le forze per lottare ancora". 

Le stesse forze che, purtroppo, Enza non aveva più. 

Fonte: NapoliToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciao piccola Enza, l'ultima vittima della Terra dei veleni

Today è in caricamento