Sabato, 25 Settembre 2021

Multa di 300 euro perché fa un pisolino sull'amaca

Il turista 52enne dormiva su un'amaca nella pineta di Barcola, luogo cult dei triestini per andare al mare. Il pisolino gli è costato carissimo. Domani flash mob di protesta

Foto: ANSA EPA/Sebastian Willnow (repertorio)

Un turista è stato multato dalla Polizia locale per 300 euro perché dormiva su un'amaca nella pineta di Barcola, luogo cult dei triestini per andare al mare. Immediata la protesta: domani flash mob in pineta dal titolo "Amache libere". Il pisolino costa carissimo a un 52enne austriaco che si trovava in vacanza in Italia, e che non serberà probabilmente un bel ricordo della città. Il turista è stato quindi sanzionato per la violazione all'art. 36 del Regolamento del Verde Pubblico (che prevede il divieto “Negli spazi a verde di cui all’art. 2" è vietato "appendere agli alberi e agli arbusti strutture di qualsiasi genere”).

Trieste, in amaca nella pineta di Barcola: multato turista austriaco

L'impegno della Polizia Locale sul lungomare di Barcola, si legge in un comunicato stampa, è volto a vigilare su situazioni quali incremento del traffico (criticità su sicurezza stradale e soste); attività commerciali (chioschi, furgone dei gelati, venditori ambulanti); situazioni di degrado (bivacchi ed abusivismo commerciale); microcriminalità (furti, vandalismi); fruibilità dei servizi balneari. La "severità" riscontrata nel caso-amaca ha fatto storcere il naso a più di qualcuno.

Fonte: TriestePrima →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multa di 300 euro perché fa un pisolino sull'amaca

Today è in caricamento