Venerdì, 14 Maggio 2021

Gemellini strangolati dal padre: Diego ed Elena non erano stati sedati

Mario Bressi non aveva sedato i suoi due bambini Diego ed Elena prima di strangolarli a Margno in Valsassina. Gli esami hanno rivelato inoltre che l'uomo era lucido quando ha compiuto il duplice omicidio: non aveva assunto alcol, droghe o sedativi

C'è l'esito dell'esame tossicologico. Mario Bressi non aveva sedato i suoi due bambini Diego ed Elena prima di strangolarli lo scorso 27 giugno mentre erano nella loro casa di vacanze a Margno in Valsassina, nel Lecchese. Dalla Procura di Lecco confermano l'esito dell'esame tossicologico sul corpo dei due gemellini di 12 anni, trovati al mattino presto dalla mamma Daniela, arrivata di corsa da Gessate, nel Milanese, allarmata dai messaggi che le aveva mandato il marito.

Il corpo di Bressi, che si era gettano nel vuoto da un cavalcavia non lontano da Margno, è invece stato trovato alcune ore dopo. Gli esami hanno rivelato inoltre che l'uomo era lucido quando ha compiuto il duplice omicidio: non aveva assunto alcol, droghe o sedativi.

Il primo a essere ucciso, attorno alle 22.30 di venerdì 26 giugno, è stato Diego che, scrive il Giorno, in base agli accertamenti effettuati dall’anatomopatologo, non si sarebbe accorto di nulla; un paio di minuti dopo Mario Bressi ha ucciso anche Elena. Quest’ultima risulta aver riportato alcune ecchimosi sulla gola e questo, per gli inquirenti, significa che potrebbe essersi resa conto di quanto stava accadendo.

La Procura di Lecco attende gli ultimi esiti dell’autopsia che saranno consegnati a fine agosto dall’istituto di medicina legale di Milano, per chiudere l’indagine. Il cellulare dell'uomo non è mai stato trovato.

"Non vedrai più i tuoi figli": il messaggio alla moglie poi il duplice omicidio

Fonte: Il Giorno →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gemellini strangolati dal padre: Diego ed Elena non erano stati sedati

Today è in caricamento