rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Start, la rassegna di Today

Il picco del caldo, la verità sui migranti, l'uomo sopravvissuto due mesi in mare alla deriva e le altre notizie da sapere per iniziare la giornata

Start, la rassegna stampa di Today: edizione di lunedì 17 luglio 2023. Le notizie di oggi

Buongiorno dalla redazione di Today. Ecco Start, le notizie da sapere per iniziare la giornata: è lunedì 17 luglio 2023.

CALDO FOLLE. Nelle zone interne della Sardegna sono attesi picchi fino a 47 gradi, Sicilia e Puglia vedranno nei prossimi giorni punti attorno ai 45. Martedì è indicata dagli esperti come la giornata peggiore, ma fino a fine mese non si intravedono all'orizzonte grossi cambiamenti sul fronte meteo. Siamo nel pieno di una "tempesta di calore", la terza di questa estate rovente: è l'anticiclone africano a portarla sull'Italia. A Roma nelle prossime 24-48 ore si potrebbe arrivare a temperature tra i 42 e 43 gradi, attorno ai 40 ad Alessandria, Bologna, Ferrara, Mantova e Padova, 37 a Milano. Picchi di caldo si registreranno anche in altri Paesi dell'Europa meridionale, dalla Grecia, alla Spagna. 

SOLDI ALLA TUNISIA. Von der Leyen-Meloni-Rutte sono volati in Tunisia per la firma di un memorandum sulle migrazioni. E l'hanno fatto il giorno dopo che il presidente Saied aveva fatto un altro incendiario discorso contro i migranti e la "grande sostituzione". Un memorandum con chi viola i diritti dei migranti e il diritto internazionale, organizza la caccia ai subsahariani e diffonde teorie complottiste suona come una legittimazione, ma tant'è: sostegno all'economia tunisina con centinaia di milioni di euro in cambio di energia e, soprattutto, gestione dei flussi migratori in chiave anti-partenze verso le coste europee.

SBARCHI A RAFFICA. Nelle ultime 24 ore sono oltre 1100 le persone arrivate a Lampedusa in 28 sbarchi da vedette di guardia costiera, guardia di finanza e navi Frontex. E in più c'è, alla fonda, la nave ong GeoBarents con 462 naufraghi a bordo, tutti salvati in 11 operazioni con il coordinamento della guardia costiera nostrana. Che l'Italia torni a coordinare i soccorsi in mare è una buona notizia. Ma soprattutto è la realtà di chi va per mare che seppellisce la propaganda. La guardia costiera italiana coordina i "soccorsi multipli" di quelle ong che secondo il governo Meloni facevano da pull factor e che il decreto Piantedosi avrebbe voluto scoraggiare. In realtà per salvare chi parte, e continuerà a partire in massa nelle prossime settimane visto che le condizioni del mare sono eccellenti, serve l'aiuto di tutti. "La situazione a sud-ovest di Lampedusa è così incasinata che i mezzi di soccorso non bastano: ogni assetto SAR è utile al centro nazionale di coordinamento del soccorso marittimo", spiega Sergio Scandura di Radio Radicale.

LA STRATEGIA DI SALVINI. Il ritorno del condono fiscale fino a trentamila euro riproposto da Salvini non convince gli alleati. Il leader della Lega parla a piccole imprese, professionisti e lavoratori autonomi, ma non sembrano esserci prospettive concrete, ancora di più in una fase come quella attuale, nella quale la premier sta rinegoziando la riforma del patto di stabilità in Europa. In teoria le tasse l'Italia potrebbe essere chiamata ad aumentarle, per far rientrare il Paese nei parametri di Bruxelles. Quella di Salvini, iniziata qualche settimana fa, è una strategia comunicativa per distinguersi dalla premier e dettare lui l’agenda: prima il Ponte sullo Stretto, poi la battaglia contro gli scioperi dei trasporti, poi l'annuncio della cancellazione delle cartelle esattoriali. La campagna elettorale verso le europee 2024 è già ampiamente iniziata.

BOMBE A GRAPPOLO. Si fa strada un nuovo timore nella guerra in Ucraina: quello che l'uso di armi micidiali come le bombe a grappolo (qui vi spieghiamo cosa sono) si estenda ancora di più. Un settimana dopo che gli Usa hanno confermato di fornire ai soldati ucraini questi ordigni, Putin ha minacciato di poter usare a sua volta le munizioni a grappolo se queste saranno sparate contro le sue truppe. Ma è propaganda. I soldati russi sono infatti accusati di aver già fatto ampio uso di bombe a grappolo. Secondo Human Rights Watch, queste bombe sono state usate sia dalle forze ucraine sia - in maniera più massiccia - da quelle russe provocando la morte di molti civili. Via libera intanto degli Usa all'addestramento dei piloti ucraini sugli F-16.

L'INFANTICIDIO DI VOGHERA. Ha scosso l'Italia intera l'infanticidio avvenuto a Voghera (Pavia), dove Elisa Roveda, 44 anni, ha strangolato il figlio Luca di appena un anno. La donna soffriva di depressione post-partum. Quando Elisa Roveda starà meglio sarà l'ora delle perizie e dell'interrogatorio, probabilmente fissato per oggi o domani. Per lei ci sarà una misura cautelare, il carcere o una struttura che garantisca quella sorveglianza speciale di cui ha bisogno ora. La donna ha ricevuto l'aiuto che serviva? La tragedia poteva essere evitata? Andrà chiarito: secondo i quotidiani, all'Asl non risulta che Elisa Roveda fosse stata in carico in consultorio o in strutture specializzate.

Vi segnalo inoltre, in breve:

LA RUSSA. Comincia a sfilare da oggi in questura il centinaio di giovani presenti la sera del 18 maggio scorso alla discoteca Apophis, la famiglia della ventiduenne che ha denunciato Leonardo La Russa per violenza sessuale insiste nel chiedere il sequestro, oltre del telefonino del figlio del presidente del Senato, anche della sim.

INCENDIO A CATANIA. Vigili del fuoco al lavoro a Catania per spegnere un incendio divampato all'aeroporto. Non ci sono feriti, ma per i voli da e per lo scalo sarà una giornata da incubo. Qui gli aggiornamenti in diretta.

UCCISO DAL COLLUTTORIO SBAGLIATO. Incidente domestico terrificante nel weekend per un 55enne a Merate (Lecco). Dopo essersi lavato i denti, ha afferrato la boccetta del liquido che pensava fosse collutorio: era il disgorgante che teneva sulla stessa mensola. Ustioni devastanti, è morto.

ELEZIONI SPAGNA. Inizia la lunga settimana verso le elezioni politiche spagnole. Il partito popolare è favoritissimo, ma per fare un governo stabile non potrà permettersi di lasciare fuori l'estrema destra di Vox, che tenterebbe altrimenti ogni giorno di indebolire l'esecutivo.

ABORTO NEGLI USA. Continua lo scontro negli Usa sui diritti delle donne, e in particolare sull'aborto, dopo la decisione della Corte Suprema che ha aperto la strada a leggi restrittive negli Stati conservatori. Ultimo in ordine di tempo, l'Iowa ha approvato ieri una legge che vieta l'aborto dopo sei settimane o non appena sia possibile sentire il battito cardiaco del feto.

ALCARAZ PADRONE. Carlos Alcaraz, 20 anni, è il futuro del tennis che diventa presente. Ha vinto la finale di Wimbledon 2023 contro Djokovic. Ha un talento che ricorda Federer, ma anche geometrie alla Murray, cattiveria alla Nadal. Fenomeno epocale. 

BRAVI RAGAZZI. L'Italia del calcio è campione d'Europa Under 19 dopo vent'anni, per la seconda volta nella sua storia. A Malta gli azzurrini guidati da Bollini hanno compiuto una vera e propria impresa superando in finale il favoritissimo Portogallo per 1-0.

LA FOTO DEL GIORNO. Un australiano è sopravvissuto due mesi nell'Oceano Pacifico mangiando pesce crudo, bevendo acqua piovana e proteggendosi il più possibile dal sole. Tim Shaddock, 51 anni, di Sydney, e il suo cane Bella hanno lasciato il Messico per la Polinesia francese ad aprile, ma la loro barca è stata danneggiata da una tempesta dopo qualche settimana. Sono stati salvati da un peschereccio la settimana scorsa dopo che un elicottero li aveva casualmente individuati. Il professor Mike Tipton, esperto di sopravvivenza oceanica, spiega che non è stata solo fortuna. E' riuscito a sopravvivere per una combinazione di fortuna e abilità, evitando di disidratarsi col sudore. Gli serviranno mesi ora per tornare alla normalità, ma sta bene. (Fonte: 9news).

L'uomo salvato nel Pacifico

Buona giornata, su Today.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il picco del caldo, la verità sui migranti, l'uomo sopravvissuto due mesi in mare alla deriva e le altre notizie da sapere per iniziare la giornata

Today è in caricamento