Sabato, 27 Febbraio 2021
Regno Unito

“Legalizzare e tassare le droghe”: l'appello del British Medical Journal

In un editoriale della direttrice Fiona Godlee sono stati elencati tutti i motivi per cui la legalizzazione e la tassazione delle droghe ad uso ricreativo e medicinale sarebbe un bene per tutti

Una pianta di Marijuana

Basta girarci intorno, è arrivato il momento di legalizzare, regolare e tassare le droghe ad uso ricreativo e medicinale. Un monito cha arriva dal British Medical Journal, una vera e propria istituzione oltre Manica, in un editoriale firmato dalla direttrice Fiona Godlee.

L'analisi parta da una serie di dati che non possono essere presi sotto gamba: la guerra alla droga costa 400 sterline l'anno ad ogni contribuente, il numero di vittime per la droga in Scozia è raddoppiato negli ultimi anni, mentre nei Paesi in cui sono state legalizzate, come il Portogallo, non c'è stato un aumento dei consumatori. Dati che troverebbero conferma anche in altri Paesi europei, dove la legalizzazione delle droghe leggere servirebbe anche a dare bel 'colpo' alla malavita organizzata.

Un parere confermato dalla stessa Fiona Godlee nel suo articolo: “Il mercato globale delle droghe illecite è di 236 miliardi di sterline ma questi soldi spingono il crimine organizzato e la disperazione umana. Perché non dovrebbero essere usati per i servizi pubblici? Questa è una questione su cui i medici possono e dovrebbero far sentire la propria voce”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Legalizzare e tassare le droghe”: l'appello del British Medical Journal

Today è in caricamento