rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Scuola

Prof 'amici' degli studenti, il ministro Fedeli: “Licenziare chi supera il limite”

Il ministro dell'Istruzione ha parlato a Radio InBlu del confine da non oltrepassare tra docenti e alunni: “Bisogna essere duri: procedimento, verifica e poi licenziamento”

“Il confine che esiste nel rapporto tra studente e professore non deve mai essere sorpassato, altrimenti si rischia di sfociare in affinità o addirittura relazioni. E' totalmente inopportuno e io su questo sono stata molto severa e netta: la responsabilità dei docenti è enorme e se un docente oltrepassa il limite bisogna essere molto duri: procedimento, verifica, licenziamento”.

Parole dure quelle rilasciate a Radio InBlu, la radio della Cei, da ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, tornata sul tema dei rapporti tra docenti e alunni, che spesso sfociano in relazioni sentimentali o abusi, come avvenuto nei recenti casi di Riccione e Roma.

“Il licenziamento - ha spiegato Fedeli - è un atto molto significativo, non ci si può confondere, perché hai un potere di influenza sul minore che è enorme, fatto della tua conoscenza e della tua cultura che giustamente utilizzi come metodo didattico per coinvolgere i ragazzi per far amare lo studio. Questo va bene, perché è didattica: ma attenzione, devi essere anche consapevole del limite che ti devi dare in questo rapporto, che è oggettivamente un rapporto, quello dei ragazzi verso i professori, che è di oggettiva dipendenza se non supera i limiti. 

“Il limite” che i docenti “si devono dare – ha chiarito il ministro – non è solo nella deontologia e nell’etica della professione, ma anche essere consapevoli che l’apprendimento, l’essere quelli che trasmettono conoscenze e saperi affascinano i ragazzi ma loro devono esercitare la loro libertà d’insegnamento sulla didattica, sui contenuti, mai superare il limite di quell’esercizio di libertà educativa nella didattica, che poi sfocia in atteggiamenti che sono ovviamente anche utilizzati a fini diversi”. “La larga maggioranza dei docenti della scuola italiana sono assolutamente consapevoli della loro funzione e capaci di esercitare questa distinzione, magari lo è meno la società a riconoscerlo”, ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prof 'amici' degli studenti, il ministro Fedeli: “Licenziare chi supera il limite”

Today è in caricamento