Venerdì, 27 Novembre 2020

Cercasi bici disperatamente: è corsa agli acquisti, i produttori faticano a restare al passo

Penuria globale sulle forniture. I produttori lottano per far fronte all'aumento della domanda durante la crisi Covid-19. Le bici saranno sempre più protagoniste della mobilità urbana. Anche in Italia

Per molti è stata una piacevole scoperta, per tanti altri una scelta obbligata per spostarsi in città senza dover ricorrere ai mezzi pubblici. La crisi pandemica innescata dal coronavirus SARS-CoV-2 e dalla Covid-19 ha dato il là a una vera e propria corsa agli acquisti di biciclette, che tuttavia da settimane lascia nella frustrazione consumatori e rivenditori in mezzo mondo a causa di una penuria globale sulle forniture. Detto in altri termini: non si trovano più biciclette. Come racconta il Financial Times in più paesi molti negozi "sono vuoti" e qualunque nuovo lotto di bici in arrivo viene esaurito in pochissimo tempo: spesso i mezzi sono prenotati con settimane di anticipo. I produttori, tanto nei paesi occidentali quanto in Cina e Taiwan (grandi esportatori), non riescono a fare fronte alle richieste. Il fenomeno in Italia potrebbe essere stato anche accentuato dai vari "bonus biciclette", la cui tempistica non avrebbe potuto essere più economicamente "prociclica": ha spinto ulteriormente la domanda in una fase di esplosione.

Se vi è capitato di entrare in un negozio di bici di recente, avrete notato anche voi come ci sia una scarsa disponibilità soprattutto nelle grandi città e soprattutto per quel che riguarda i modelli più economici. Il quotidiano finanziario cita la multinazionale francese di abbigliamento e attrezzature sportive Decathlon, che riporta il tutto esaurito sui modelli economici e riferisce di decine di migliaia di persone in lista di attesa. In Francia a maggio le vendite di bici sono esplose del 350%. La pandemia ha convogliato una enorme domanda su questo mezzo, perché da un lato consente di evitare il trasporto pubblico e i relativi rischi di contagio che si corrono su autobus e metropolitane, e dall'altro permette anche di contenere i costi, sia di acquisto del mezzo che di esercizio: le bici convengono sempre, non richiedono carburanti e assicurazione, e in una fase di ristrettezze dovute alla crisi economica è un fattore che conta parecchio.

Durante il lockdown, i ciclisti e i neo ciclisti che potevano circolare per ragioni di lavoro (e poi in una seconda fase quando le limitazioni e i divieti sono stati alleggeriti) hanno potuto riappropriarsi delle strade grazie al crollo del traffico di mezzi motorizzati (che ora in molti casi è ripreso come prima). Non potendo acquistare un mezzo nuovo, o comunque un mezzo a costi accessibili - la catena Turin Bicycle di Chicago e Denver, racconta ancora il Ft, riferisce di aver venduto tutti i modelli a meno di 1.000 dollari: "Sono nel settore da 55 anni, ci sono stati alti e bassi ma non ho mai visto nulla del genere". Molti ripiegano sull'usato o su bici vecchie abbandonate in cantina o garage, cercando di risistermarle. Questo ha creato una speculare ondata di domanda presso i meccanici di bici, a loro volta pieni. Le catene globali di approvvigionamenti di mezzi e componenti sono state così danneggiate dalla crisi, che produttori e fornitori, secondo il quotidiano, di fatto non riescono a sfruttare il boom di domanda di questi mesi. La ripresa della produzione con distanziamenti sociali e norme di sicurezza anti Covid frenano l'offerta, così come una certa cautela degli esportatori cinesi su quella che sarà la tenuta della domanda globale nei mesi a venire. Ma le bici, questo è certo, saranno sempre più protagoniste della mobilità urbana. Anche in Italia. Basti pensare che prima dell'emergenza coronavirus in Italia si vendeva una bici ogni venti secondi: la passione che i nostri connazionali ripongono nelle due ruote era già notevole, la crisi non ha fatto altro che dare una spinta a un trend positivo già in atto.

Bonus bici 2020, c'è la buona notizia tanto attesa: cosa fare per sfruttarlo al meglio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cercasi bici disperatamente: è corsa agli acquisti, i produttori faticano a restare al passo

Today è in caricamento