Giovedì, 21 Ottobre 2021
IL TRIONFO

Sonny Colbrelli vince la Parigi Roubaix: un trionfo epico nell'Inferno del Nord

Uno storico successo dopo 22 anni. Il corridore bresciano ha conquistato la Regina delle Classiche

L’Italia non si ferma più e in questa stagione magica arriva un’altra vittoria che attendevamo da tempo. Era dal 1999 che un corridore italiano non vinceva la Parigi-Roubaix.  A interrompere il digiuno, che durava da 22 anni, è stato Sonny Colbrelli.

Il bresciano della Bahrain-Victorious ha vinto un’edizione epica. Oggi la ‘Regina delle Classiche’ è stata più che mai fedele alla sua fama di vero e proprio ‘Inferno del Nord’.

La pioggia ha animato buona parte della giornata, rendendo ancora più insidiosi i tratti in pavè. I corridori sono diventati maschere di fango e di fatica, offrendo una rappresentazione iconica di quanto il ciclismo, pur passando gli anni e diventando sempre più moderno a livello di tecnologia e materiali, conservi dentro di sé il fascino del passato e di gesta eroiche che sono senza tempo.

Per questo la vittoria di Colbrelli resterà memorabile e sarà qualcosa di più di una ciliegina su di una stagione in cui era già riuscito a conquistare il campionato italiano e il campionato europeo.

La sua volata finale nel velodromo di Roubaix, con cui è riuscito ad avere la meglio sul belga Vermeersch e sul favorito olandese Van Der Poel, è destinata a restare a lungo nella memoria di tutti gli appassionati di ciclismo che oggi, domenica 3 ottobre, hanno assistito a una impresa destinata a restare negli annali del ciclismo.

In questa giornata di festa per l’Italia merita un enorme plauso Gianni Moscon, soltanto quarto, ma a lungo in testa in solitaria. Sembrava in fuga per la vittoria quando ha dovuto fare i conti con una foratura e con una caduta. Ha pagato, purtroppo, un pegno enorme alla sfortuna.

Per Sonny Colbrelli, invece, non poteva esserci esordio migliore alla Parigi-Roubaix. L’ha corsa per la prima volta e l’ha vinta, da vero campione.

Parigi-Roubaix: l’ordine d’arrivo

1. Sonny COLBRELLI (Bahrain-Victorious) 257,7 km in 6.01’57”, media 42,719; 2. Vermeersch (Bel); 3. Van der Poel (Ola); 4. Moscon a 44”; 5. Lampaert (Bel) a 1’16”; 6. Laporte (Fra); 7. Van Aert (Bel); 8. Van Asbroeck (Bel); 9. Boivin (Can); 10. Haussler (Aus); 11. Rutsch (Ger); 12. Walscheid (Ger). 19. Mozzato a 6’21!”.

                                                                                                  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sonny Colbrelli vince la Parigi Roubaix: un trionfo epico nell'Inferno del Nord

Today è in caricamento